Poco accesso remoto per le Pmi

Aziende

In un sondaggio realizzato da SonicWall, le piccole medie imprese si lamentano dell’offerta limitata di prodotti con accesso remoto.

Sul mercato ci sono poche soluzioni in grado di assicurare l’accesso remoto alle reti. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato da SonicWall che ha coinvolto più di mille amministratori It delle piccole medie imprese. Gli intervistati hanno inoltre dichiarato che i fattori importanti di cui tenere conto nella scelta, sono soprattutto il costo contenuto, la sicurezza e la facilità d’uso. SonicWall ha presentato loro il nuovo dispositivo SSL VPN, che consente l’accesso sicuro tramite l’interfaccia di un browser Web. La metà degli intervistati ha accolto favorevolmente il prodotto, ma l’80% ritiene che il prezzo delle soluzioni SonicWall sia troppo elevato. Con questo nuovo dispositivo, però, l’azienda ritiene di aver eliminato alcuni costi extra, oltre ad aver adottato un nuovo sistema di licenze, decisamente meno oneroso. Il sondaggio rivela che l’80% degli intervistati usa connessioni di tipo VPN, grazie alle quali i lavoratori fuori sede possono collegarsi senza problemi alla rete aziendale. La maggior parte di coloro che utilizza soluzioni alternative al VPN, ricorre a software di accesso a computer remoto point-to-point che, pur offrendo la medesima facilità d’uso, permette l’accesso solo a un determinato computer e comporta costi elevati di licenza per ogni singolo Pc. Con la soluzione SSL VPN 2000 di SonicWall, che si integra in modo trasparente con firewall di altri produttori, le aziende usufruiscono di un accesso remoto scalabile e semplice da implementare, da gestire e utilizzare, a prezzi inferiori rispetto alla maggior parte delle appliance SSL VPN.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore