MarketingNetworkReti e infrastrutture

Pof, la fibra ottica in plastica a buon mercato e made in Italy

L'offera in fibra ottica secondo Vodafone
0 0 1 commento

Arriva la fibra ottica low-cost, di plastica e frutto di uno studio italo-olandese. Le caratteristiche della tecnologia Plastical optical fiber (Pof) che porta Internet veloce sul Pc di casa

La fibra ottica può essere per tutte le tasche con la tecnologia Plastical optical fiber (Pof) che porta Internet veloce direttamente sul Pc di casa o dell’ufficio. Arriva infatti la fibra ottica low-cost e made in Italy. Il progetto di fibra ottica Plastical optical fiber è frutto di studidell’Università di Bologna e di una università olandese, a Technische Universiteit di Eindhoven. C’è dunque made in Italy dentro Pof. Ma come funziona?

La plastica rimpizza il vetro e per questo il materiale costa meno. Si tratta di un un filo lungo 50 metri, in grado di “navigare online ad una velocita’ 53 volte maggiore di quella attuale. Si potrebbe, perche’ e’ ancora rarissimo che le abitazioni siano connesse a tali velocità“. I test sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Journal of lightwave technology.

L’azienda Commscope Italy di Faenza ha messo a punto un sistema di trasmissione in grado di gestire simultaneamente segnali Umts e segnali Wi-Max, la banda larga wireless per spazi esterni ed edifici. Il 26enne Davide Visani, prima firma dell’articolo ha spiegato su La Stampa: “I costi ridotti dipendono dalle dimensioni del filo. La fibra tradizionale ha bisogno di fili sottili un centesimo di millimetro. Quella di plastica funziona bene con fili di un millimetro. Sono più facili da maneggiare e installare, e i componenti di cui necessitano sono a buon mercato“.

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici