Poker online: dal passato ad oggi

Management

La metamorfosi del poker dal passato ad oggi

In passato il poker veniva associato alle bische, a un atto illegale. Oggi invece e’ riconosciuto come uno sport, amato e seguito, a cui si dedica una gran parte della popolazione sia in Europa che in molti paesi del mondo. Pokersharks.it , il portale italiano del poker online, rappresenta un’ottima guida per gli appassionati a questo gioco. Negli anni il poker, grazie all’avvento di internet, ha subito una completa metamorfosi. I giovani lo vedono come una possibile carriera da intraprendere, o un’abilita’ da elencare nel proprio curriculum vitae per incrementare la possibilta’ di trovare un nuovo lavoro. E non solo. Pensiamo che in un quadro generale di crisi economica una percentuale relativamente alta di persone si dedica a questo gioco ( in Italia nell’ultimo anno sono state contate oltre 200.000 person e, e i numeri stanno freneticamente aumentando). In Italia il poker online e’ ufficialmente legale dall’Agosto 2008. La condizione per operare nel nostro paese e’ la concessione di una licenza Aams. In merito alle vincite l’80% va ai giocatori, il 3% alle Tasse e il 17% agli operatori. Anche le condizioni di gioco sono restrittive: la puntata massima e’ di 100 Euro, e si puo’ giocare solo in tornei. Probabilmente per questi motivi ancora oggi molti italiani si rivolgono esclusivamente alle poker room estere. Nei precedenti articoli di Pokersharks.it sulla legalizzazione del poker online e’ stato spiegato perche’ le poker room estere, anche in mancanza della licenza, sono legali : il poker, sopratutto nella variante di Texas Hold’em, non e’ un gioco d’ azzardo, ma un gioco di abilita’. E gli italiani sembrano capirlo.

[ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore