Impossible I-1: la nuova Polaroid sfida fotocamere digitali e smartphone

Dispositivi mobiliMobility
Polaroid Impossible I-1 sfida le fotocamere digitali e gli smartphone
2 2 Non ci sono commenti

La nuova fotocamera istantanea analogica dispone delle pellicole per Polaroid serie 600 e SX-70 in formato originale: sono sufficienti due minuti per vedere l’anteprima e circa 25 per lo sviluppo completo

Nell’era di fotocamere digitali e smartphone, non sembrava esserci spazio per la Polaroid. Ma arriva in Italia Impossible I-1, la nuova fotocamera analogica a sviluppo istantaneo di Polaroid. La macchina fotografica sviluppa il formato originale Polaroid, quello tornato di moda con Instagram.

Polaroid Impossible I-1 sfida le fotocamere digitali e gli smartphone
Polaroid Impossible I-1 sfida le fotocamere digitali e gli smartphone

Il flash anulare combina 8 LED, affiancati da altri 4 LED di diffusione. Il design vintage s’ispira a un telefono di inizio ‘900. Costruita in policarbonato e plastica ABS, rivestita in gomma soft touch, la Impossible I-1 pesa 440 grammi, possiede un sistema ottico a 6 lenti con 5 configurazioni possibili e lunghezza focale 82 – 109 mm e sistema di autofocus a 5 zone.
La fotocamera è equipaggiata anche con autofocus e modalità manuale per il controllo completo dello scatto finale. È dotata di un misuratore di luce e portata, per mettere a fuoco e decidere il tempo di esposizione e di apertura più appropriato, e due emettitori a infrarossi, per verificare la distanza e il fuoco.

Impossible I-1 vanta un visore automatico removibile meccanico e, tramite il Bluetooth 4.0, si collega a un’app per iOS e WatchOS che permette di usufruire di comando remoto, timer, comando acustico, funzione doppia esposizione e controllo manuale dell’otturatore (tempo di esposizione e apertura).

Infine, dispone delle pellicole per Polaroid serie 600 e SX-70 in formato originale: sono sufficienti due minuti per vedere l’anteprima e circa 25 minuti per lo sviluppo completo.

Impossible I-1 sarà a scaffale entro fine mese a un prezzo di 299 euro, mentre per acquistare ogni cartuccia di pellicola servono 20 euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore