Pornografia: il dipartimento di Giustizia accelera i tempi

NetworkProvider e servizi Internet

I federali hanno chiesto al tribunale di imporre a Google una dead line entro cui fornire i dati

Il braccio di ferro tra Google e il dipartimento di Giustizia non accenna a rasserenarsi. Ormai finito di fronte alla corte, dopo la richiesta del Dipartimento di subpoena contro Google, spetta al giudice James Ware dell’Us District di San Jose prendere una decisione.Google ha deciso di difendere la privacy dei propri utenti resistendo alle richieste governativ e. Il Dipartimento Usa risponde sostenendo di non volere dati personali, bensì una prova casuale di ricerca online su un milione di pagine Web per sostenete la legge di Bush sulla Pornografia in Rete. I federali hanno chiesto al giudice Ware di imporre a Google una dead line di 21 giorni: l’audizione è prevista domani.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore