Port Royale 2 Impero e Pirati

Management

Una vita passata tutta all’arrembaggio.

Tra i numerosi titoli di FX Interactive, tutti proposti all’allettante prezzo di 19,90 euro,Port Royale 2 merita particolare attenzione.La cura riposta infatti da Ascaron,sempre più ferrata in ambito di gestionali, nello sviluppo del titolo è infatti sorprendente.A fronte di poche novità dal punto di vista della giocabilità,Port Royale 2 appare più immediato,vario e giocabile rispetto al predecessore. È soprattutto l’ottimo lavoro di semplificazione dell’interfaccia di gioco,facilmente padroneggiabile da chiunque (previa una rapida lettura del libretto di istruzioni) a dare quella marcia in più al gioco. Il titolo riporta in scena il mondo dei Caraibi, di recente rivitalizzato dall’uscita dell’ottimo Sid Meier’s Pirates! e Port Royale 2 non fa mistero di ispirarsi a questo titolo in alcune scelte. È in particolare nei combattimenti navali e negli scontri tra capitani in cui questa influenza si sente di più,ma si distingue per un approccio diverso soprattutto per la maggior cura riposta nella gestione commerciale. Port Royale 2 offre due diverse modalità:il gioco libero e la campagna.Nel primo caso lo scopo dell’avventura è la costruzione di un impero economico, sia tramite normali scambi di merci sia con mezzi meno ortodossi,come la pirateria. Le cinque campagne a disposizione sono invece incentrate sul completamento di obiettivi specifici (la caccia al pirata Barbanera, la costruzione di una città e così via) e utilizzano un sistema di avanzamento “a missioni”. In questo caso la minore libertà di gioco è compensata da un comparto narrativo di maggiore spessore. La giocabilità è piuttosto ampia. Oltre alla gestione delle rotte commerciali e degli scontri all’arma bianca è anche possibile costruire edifici,instaurare relazioni commerciali con i governatori delle città,mettersi al servizio di uno stato e dare la caccia ai galeoni delle nazioni avversarie o,ancora, dedicarsi alla caccia al tesoro o alla pirateria. Tramite l’intuitivo sistema di controllo basato su un’efficace combinazione tra mouse e tastiera, si riesce ad avere il pieno controllo su quanto sta succedendo anche nelle situazioni più frenetiche, come i combattimenti navali. Forte anche di un discreto comparto grafico e di un piacevole accompagnamento sonoro,Port Royale 2 risulta un gioco per tutti,consigliabile sia agli appassionati dei gestionali che al giocatore occasionale. Il titolo di Ascaron non introduce nulla di nuovo nel mondo dei gestionali,ma è davvero divertente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore