Positivo il bilancio del Mitexpo

Workspace

La manifestazione sulla piccola impresa tenuta a Padova si è conclusa con un totale di 9 mila visitatori

Ha chiuso, domenica 25 marzo, a quota 9 mila operatori il Mitexpo, salone delle tecnologie informatiche per le Pmi, aperto alla Fiera di Padova da giovedì 22. I quattro giorni di manifestazione, oltre alla parte commerciale, allestita su 12mila metri quadri e formata da 150 espositori, hanno visto lo svolgimento di unampia parte congressuale, con oltre 70 relatori che si sono soffermati su unampia varietà di tematiche, coinvolgendo enti e istituzioni pubbliche, banche e imprese e collaborazioni internazionali. Tra gli altri, molto seguiti i convegni sulle problematiche legali, sulle offerte e soluzioni bancarie per il Web e sul cablaggio del territorio. Tra le novità presentate, forte interesse per la relazione, commissionata da Veneto Innovazione allOsservatorio Tedis della Venice International Unversity, intitolata Rapporto sulle tecnologie di rete nei distretti industriali. Uno spaccato sulluso delle tecnologie informatiche nelle PMI del Nord Italia, che ha evidenziato notevoli difficoltà nellimpiego e nellaggiornamento informatico da parte delle aziende. Significativa opportunità per le aziende italiane è arrivata anche dalla videoconferenza con la Georgia Tech University, nel corso della quale è stata presentata Supercomm 2001, la più importante fiera americana di settore. Alle nostre imprese, grazie allIce di Roma, è infatti offerta la possibilità di partecipare gratuitamente alla rassegna Usa (a carico aziendale solo viaggio e soggiorno). Nel corso del convegno di domenica sui servizi alle imprese offerti dalle associazioni di categoria, a chiusura del Salone, Antonello Busetto dellOsservatorio Permanente per il Commercio Elettronico del Ministero dellIndustria, Commercio, Agricoltura e Artigianato, ha ricordato limpegno concreto da parte del governo a favore dellinnovazione informatica. Nella Finanziaria 2000 sono state predisposte alcune importanti novità in particolare, stanziamenti per il credito formativo degli studenti e per lacquisto del computer per i diciottenni. Ampio spazio anche alla realizzazione di progetti afferenti linnovazione informatica per gruppi di aziende che si consorziano in questo senso. Il mercato tecnologico italiano ICT è in rapida espansione. Basti pensare che, oggi, è a +12.8%, il più alto a livello europeo e americano. Facile il confronto con il 12.9% del mercato mondiale. Nel giro di un paio danni, le PMI italiane connesse a Internet e che sfrutteranno tale strumento per lavoro, commercio e ricerca informazioni, saranno 2.200.000, quasi il doppio rispetto al 2000, con una crescita del 54%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore