Poste Italiane corre ai ripari

Sicurezza

Per mettere al riparo i propri servizi di credito, la società ha firmato un
accordo con IMQ per la sicurezza dei servizi informatici

Giro di vite da parte di Poste Italiane contro il phishing, le e-mail fraudolente che cercano di colpire i possessori di conti on line. Ecco perchè l’azienda guidata da Massimo Sarmi ha iniziato il percorso per conseguire la certificazione di sicurezza informatica, da parte dell’Ocsi, l’Organismo preposto dal ministero delle Comunicazioni alla sicurezza informatica. Un progetto che vede impegnati Poste Italiane, Postecom, società d’innovazione tecnologica del Gruppo Poste Italiane, e IMQ, il principale istituto di certificazioni di Sistemi di Qualità e Sicurezza. L’accordo prevede che Postecom e IMQ forniscano a Poste Italiane le attività e i servizi di assistenza richiesti dalle rigorose procedure di certificazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore