Postecom sceglie Cybertrust

Sicurezza

La società ha eletto Cybertrust a interlocutore principale per la
realizzazione di un appalto europeo

Postecom, società controllata dal Gruppo Poste Italiane, ha vinto la gara europea per il progetto Idabc Pki, per l’implementazione di un’infrastruttura online che renda sicure le comunicazioni tra utenti, aziende e amministrazioni pubbliche, a partire dalla riservatezza, integrità e autenticità dei documenti e dell’identità di chi lo firma. Per la realizzazione dell’infrastruttura prevista, Postecom ha scelto di rivolgersi a Cybertrust, società americana specializzata nella fornitura di servizi e soluzioni per la sicurezza informatica, con quartier generale a Herndon, in Virginia (Usa). In un certo senso Cybertrust sembra essere chiamata a replicare una soluzione che era già disponibile o comunque, a un buon punto di realizzazione. La piattaforma per la firma digitale, con tutta la cascata di protocolli necessaria a garantire la sicurezza e la gestione delle identità, era già stata preparata dall’Aipa (autorità per l’informatizzazione della pubblica amministrazione) alla fine del millennio scorso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore