Prada ed Lg: il design sposa la tecnologia

Mobility

La collaborazione tra le due aziende ha dato vita a un cellulare sofisticato
ed elegante, ma al contempo altamente innovativo. The Prada Phone by Lg è il
primo telefono al mondo totalmente touch screen

Lg Electronics, tra i maggiori produttori di elettronica di consumo, e Prada, marchio tra i leader mondiali nel mercato dei beni di lusso, hanno presentato il primo telefono al mondo totalmente touch screen. Si tratta di The Prada Phone by Lg (KE850), un telefono sofisticato ed elegante, il primo ad avere un’interfaccia avanzata sensibile al tocco. Le due società hanno lavorato congiuntamente su ogni aspetto del prodotto, dallo sviluppo del terminale al marketing, e il coinvolgimento di Prada è andato oltre gli aspetti meramente estetici, arrivando a toccare quelli più importanti della user experience, come l’interfaccia touch screen, le suonerie, i contenuti pre-caricati, gli accessori del telefono e l’esclusiva custodia in saffiano, uno dei materiali più evocativi dell’universo Prada.

The Prada Phone by Lg, oltre all’interfaccia touch screen avanzata che elimina la tradizionale tastiera, dispone di un display Lcd particolarmente ampio che rende massimo l’impatto visivo, consentendo all’utente di beneficiare delle numerose funzionalità del telefono, compresa la fotocamera da 2 megapixel con lente Schneider-Kreuznach, la possibilità di fungere da riproduttore video e visualizzatore di documenti. Il telefono è ultra sottile (solo 12 mm), tuttavia racchiude un insieme di caratteristiche multimediali aggiuntive, tra cui il lettore Mp3 con funzione multitasking nei menù e nei messaggi. E’ dotato inoltre di uno slot per la scheda di memoria esterna, che consente all’utente di incrementare la capacità di memoria per la gestione di immagini, musica, filmati e file in genere. The Prada Phone by LG sarà disponibile alla fine di febbraio 2007 con prezzi a partire da 600 Euro presso i rivenditori di telefoni cellulari e in alcuni negozi Prada selezionati in Gran Bretagna, Francia, Germania e Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore