Presentazione Forum P.A. 2004: le rilevazioni di Audiweb-Nielsen//NetRatings

NetworkProvider e servizi Internet

Stanca: contro la burocrazia gli italiani sono i primi consumatori di
e-Government in Europa.

Gli italiani primi consumatori in Europa nella navigazione nei siti della Pubblica amministrazione. A rendere noti i primi dati di questa progressione a livello europeo, è stato Lucio Stanca, come rende noto un comunicato del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, citando le ultime rilevazioni di Audiweb-Nielsen//NetRatings, in occasione della presentazione del Forum P.A. 2004 a palazzo Marino, di Milano. Sono stati oltre 9 milioni, il 53% dei navigatori italiani attivi, i cittadini del Belpaese che nel trimestre settembre-novembre 2003 hanno visitato i siti delle Pubbliche amministrazioni, rispetto al 40% dello stesso periodo del 2002». Questo andamento ci pone, in Europa, davanti al 52% dei navigatori francesi, al 45% di quelli inglesi ed al 35% di quello dei tedeschi. Questo crescente interesse è confermato anche dal più elevato tempo che gli italiani che visitano i siti di e-Government hanno impegnato nella loro comunicazione in rete con le P.A.: 42 minuti in media nel trimestre di rilevazione, contro i 34 minuti dei navigatori francesi, 30 di quelli inglesi e 14 di quelli tedeschi. I siti di e-Government in Italia sono inoltre al 6° posto fra quelli più visitati dagli italiani: 16,3 milioni hanno navigato nei motori di ricerca e portali; 14,2 milioni in quelli dei servizi di telecomunicazioni e internet; 12,3 milioni nei siti dedicati al tempo libero ed altrettanti per la navigazione nell’informatica e nell’elettronica di consumo; oltre 11 milioni nelle aree dei Media e dell’informazione; 9,1 milioni nei siti dell’e-Government. Sempre secondo le ultime rilevazioni Audiweb-Nielens//NetRatings, l’hit parade vede al primo posto il sito del Ministero dell’Economia (oltre 1,3 milioni di visitatori); seguito da quello del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (1,1 milioni); Ministero per le Attività Produttive (882 mila); Presidenza del Consigli dei Ministri (575 mila); Ministero del Lavoro e Politiche Sociali (420 mila); Ministero della Difesa (383 mila) e Ministero della Salute (295 mila). Questo positivo andamento testimonia come gli italiani comincino ad avere familiarità con i servizi on line della Pubblica amministrazione, ha sottolineato Stanca sottolineando che, questo è il frutto dell’impegnativo lavoro intrapreso negli ultimi anni per ammodernare e rendere più efficiente gli uffici pubblici nei loro rapporti con cittadini e imprese mediante una massiccia applicazione delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ossia dell’ICT.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore