Preso lo spacciatore di e-mail

Autorità e normativeSorveglianza

Arrestato dalle autorità americane uno dei più grandi "pusher"di indirizzi di
posta elettronica

Si chiama William Bailey Jr., ha 46 anni ed è finito in manette. Gli agenti dell’FBI che lo hanno arrestato accusandolo di essersi impossessato della lista di oltre 80mila membri dell’American College of Physician, venendo a conoscenza di informazioni personali di medici, chiropratici e fisioterapisti. Bailey fa parte di una nuova categoria di cybercriminali, i così detti pusher, cioè spacciatori non di droga ma di informazioni: si tratta di criminali che lucrano nel vendere agli spammer indirizzi di posta elettronica “reali” dietro ai quali vi sono persone fisiche che leggono la posta quotidianamente. Si tratta di un’attività molto rischiosa perché questi individui violano la legge sulla privacy riproducendo illegalmente i contenuti di archivi privati. Sono reati punibili negli USA con pene detentive fino a 55 anni di carcere e quasi tre milioni di dollari di multa. Il ‘mail pusher’ si fingeva un webmaster e gestiva un sito di marketing specializzato in medicina. Dal sito proponeva, al prezzo di 399 dollari, l’acquisto di più di 20 mila indirizzi di posta elettronica appartenenti ai membri dell’ACP.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore