Presto diffusi i dati sulle radiazioni dei cellulari

LaptopMobility

Nokia, Motorola ed Ericsson si sono accordate per rendere noti gli accorgimenti da adottare contro i possibili danni cerebrali

Le più grandi aziende produttrici di telefonia mobile, hanno annunciato che presto renderanno disponibili i dati sul livello delle radiazioni emesse dai cellulari. Nokia, produttrice leader nel mondo, Motorola, seconda ed Ericsson attualmente in quarta posizione, hanno accettato di confrontarsi con gli standard europei per misurare il livello delle radiazioni. Da molti consumatori ci è stato richiesto di rendere pubblici questi dati. Li stiamo facendo conoscere con altri dati che riteniamo molto importanti ha dichiarato Tapio Edman, portavoce per Nokia Mobile Phones. Lo scorso anno uno studio condotto nel Regno Unito dal professor William Stewart, avvertì di non permettere ai bambini un utilizzo eccessivo dei cellulari perché la loro massa cerebrale in via di sviluppo, assorbe più facilmente le radiazioni. Abbiamo lavorato assieme a Nokia e Motorola su questo problema. Non attaccheremo alcuna etichetta di avviso alla salute, ma allinterno suggeriremo alcuni accorgimenti ha spiegato Mikael Westmark, responsabile della sicurezza sulla salute di Ericsson. Alla fine del mese di marzo, in tutto il mondo erano stati stimati 770 milioni di telefoni mobili. Secondo le previsioni di Nokia, raggiungeranno il miliardo entro il 2002.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore