PricewaterhouseCoopers entra nella rete Ibm

Management

Il colosso dellInformation technology ha acquistato la divisione Consulting per 3,5 miliardi di dollari in contanti e in azioni.

Colpo grosso in casa Ibm. La storica societ specializzata nel settore dellInformation technology ha posto un altro tassello nel mosaico delle proprie attivit. A fine luglio infatti, stato annunciato lacquisto della divisione consulting di PricewaterhouseCoopers, 30 mila dipendenti e un fatturato per lanno fiscale 2002 di 4,9 miliardi di dollari, che diventer parte della divisione Business Innovation Services di Ibm Global Services. Lacquisto avvenuto al prezzo di 3,5 miliardi di dollari in contanti e in azioni. La transazione sar assoggettata allapprovazione di legge e a quella delle sedi locali di PwC in base al voto dei partner e, secondo fonti Ibm, dovrebbe concludersi entro la fine di settembre. Dal quartier generale Ibm in Italia si respira ottimismo. Questa operazione consolida la strategia che Ibm sta perseguendo e cio – dice Andrea Pontremoli, general manager Ibm Global Services south region – quello di essere una realt orientata ai servizi. Lacquisizione della divisione consulting di PwC ci fa fare un salto proprio in questarea, salto pi volte sollecitato anche dalla nostra clientela. Inoltre, ci d la possibilit di seguire i clienti dalla A alla Z. La scelta caduta su PricewaterhouseCoopers frutto di meditati studi e ricerche di mercato da parte di Ibm. Dalle nostre analisi abbiamo capito – continua Pontremoli – che questa era la societ che meglio rispondeva alle nostre esigenze. E il mercato come ha reagito? Sia in Ibm sia dai clienti questa operazione stata accolta favorevolmente. Loperazione stata salutata positivamente anche da PwC Consulting. Tutto il business della consulenza sta richiedendo sempre pi una capacit di servizio a 360 gradi – dice Giorgio Merli, presidente e amministratore delegato della sezione Consulting Italia – e tutti i movimenti che ci sono nel business di questi anni conferma questo. Dovevamo potenziare la sezione operativa di PwC Consulting e da soli avremmo avuto bisogno di parecchi anni. Dal punto di vista dellintegrazione – conclude Merli – non dovrebbero esserci particolari problemi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore