Privacy, Facebook fa marcia indietro sull’advertising

Aziende

Il sito di social networking ha cancellato il suo contestato programma pubblicitario

Facebook non dirà ai vostri amici cosa acquistate online. Un conto è socializzare, un conto è tener alla propria riservatezza.

Facebook, il sito di social networking del momento, in cui è entrata Microsoft, ha dovuto fare marcia indietro sull’advertising .

Gli utenti erano già scesi sul piede di guerra , pur di difendere la privacy. Alla fine Facebook ha dovuto capitolare: per un sito, valutato 15 miliardi di dollari, l’impossibilità di monetizzare i social etwork e entrare nell’advertising online, è un bello smacco.

Il sistema pubblicitario Beacon permetteva a siti come eBay o Sony di pubblicizzare il fatto che un utente di Facebook avesse fatto shopping presso di loro. Agli utenti non piaceva questa invasione nei loro profili. Per Mark Zuckerberg di Facebook il fallimento del programma è un grattacapo a cui rimediare in fretta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore