Privacy: Google svuota gli archivi

Autorità e normativeSorveglianza

Sotto pressione in Europa per la privacy, Google gioca d’anticipo: terrà i dati sui server log per solo 9 mesi, invece che 18. Ma il motore di ricerca rimane nel mirino dell’Antitrust Usa

Google dimezza la conservazione dei dati. Proprio mentre l’Europa si interroga sul recentissimo lancio del browser Google Chrome, con tanti dubbi sull’ impatto del client sulla privacy nella navigazione Web degli utenti, Google gioca d’anticipo: dimezza i tempi del data retention. Google terrà i dati sui server log per solo 9 mesi, invece che 18, dopo averli resi anonimi. I dati in esame sono gli indirizzi Ip. In realtà l’Unione europea avrebbe voluto sei mesi soltanto di conservazione dati. Ma Google ha risposto alla Ue spiegando l’ingente lavoro svolto. La policy dei 18 mesi era stata introdotta nel 2007, dopo un lungo braccio di ferro a distanza con la Ue (che già guarda con sospetto a Google Street View ).

Google a luglio aveva pubblicato in un post la decisione di inserire (finalmente) la sua privacy policy nella homepage.

La scelta era stata dettata dalle pressanti richieste di molte associazioni per la tutela della privacy, che criticavano Google per la scarsa chiarezza della sua policy. Marissa Meyer, dello staff di punta del motore di ricerca, ha annunciato che questo cambiamento non ha modificato, pero’, il numero delle parole (28) presenti sulla homepag e.

Infine Google, a causa dell’accordo con Yahoo!, è sempre più nel mirino dell’ Antitrust Usa : un esperto statunitense, Sandy Litvack, ex capo dell’antitrust ai tempi di Jimmy Carter ed ex vicepresidente di Walt Disney, sta indagando sull ‘intesa, che ha permesso a Yahoo! di evitare di essere acquisita da Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore