Privacy, la Francia multa Google Street View

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza
Francia condanna Google Maps

La prima multa a Google Street View per il caso di “spionaggio WiFi” di massa tramite le Google cars. Per violazione della privacy Google pagherà 100 mila euro

Cento mila euro di maxi sanzione alle Google cars. Google dovrà pagare una super multa alle authorirty francesi a causa delle violazioni della privacy addebitate un anno fa alle auto di Google. Le Google cars, sormontate da fotocamere per riprendere, fotografano a 360 gradi le nostre città per arricchire le Google Maps con la visione a livello della strada: Google Street View. Ma Google si accorse non solo di aver fotografato vie, piazze, palazzi ed incroci, ma per errore di aver catturato “a strascico” dati sensibili dai WiFi aperti degli utenti, a loro completa insaputa. Un buco per la privacy a livello mondiale. La Francia è stata rigorosa contro Google: la Commissione nazionale per l’informatica e le liberta’ (Cnil) ha riconosciuto che la violazione operata dal motore di ricerca ha infranto la tutela della privacy con il sistema Google Street View. Con questa sanzione la Francia stabilisce che la privacy non è un optional. Google aveva infatti registrato dati tecnici sensibili come password, e-mail, transazioni bancarie e dati di connessione ad alcuni siti Web. Google non solo pagherà la maxi multa, ma dovrà anche eliminare i dati.

Google era accusata di aver violato la privacy ai danni degli utenti i cui WiFi erano privi di password: “Non ha esitato ad usare i dati di identificazione ai punti di accesso WiFi di alcuni privati a loro insaputa“.

La Federal Trade Commission (Ftc) invece ha graziato Google. In Italia la procura di Roma ha aperto un fascicolo sula violazione privacy di Google Street View. Ricordiamo che Google Street View, il sistema che vedere strade e luoghi (a “livello del marciapiede” e a 360 gradi), ha chiesto scusa per l’errore relativo allo “spionaggio delle reti WiFi” e ha promesso collaborazione con la Giustizia italiana. A fine settembre il Garante della Privacy, Francesco Pizzetti, aveva ordinato a Google di prendere sul serio la grave violazione privacy avvenuta (anche se per errore) con Street View. L’Authority ha bloccato i dati captati dalle vetture di Google per le mappe.

Leggi lo SPECIALE: Caso Google Street View: si fa sul serio. Privacy al centro

Google Street View paga 100 mila euro di multa
Google Street View paga 100 mila euro di multa
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore