Privacy, la piattaforma iOs 4 traccia i movimenti degli utenti a loro insaputa

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza

Apple iPhone e iPad 3G monitorano e immagazzinano i dati relativi agli spostamenti dei dispositivi mobili. Privacy a rischio: l’archivio può essere copiato su Mac o Pc ogni volta che l’iPhone viene sincronizzato con iTunes

La piattaforma Apple iOS 4 mantiene un archivio di dati sugli spostamenti degli utenti che possono essere transferiti su PC e migrare su altri device. Un caso di monitoraggio all’insaputa degli utenti degli iDevice di Apple. L’accusa di monitoraggio e tracciamento occulto, è stata rivolta a iPad e iPhone (con sistema operativo iOS 4) da parte di Pete Warden e Alasdair Allan. I due ricercatori hanno riportato che lo smartphone e i tablet 3G di Apple, equipaggiati con iOS 4, archiviano locamente file di dati registrati sulle località dove i device mobili vengono trasportati. L’archivio viene inoltre copiato su Mac o PC ogni volta che l’iPhone viene sincronizzato con iTunes. Dunque i dati relativi agli spostamenti di iPhone e iPad 3G possono migrare quando vengono copiati su nuovi dispositivi.

I ricercatori hanno creato un’applicazione che permette agli utenti di visionare la localizzazione dati su Mac OS X, ma tali dati archiviati sono reperibili nella directory OS X Mobilesync. Mentre non è chiaro l’intento di collezionare dati, e non vi è prova che le informazioni siano state trasmesse tra device e computer sincronizzati, la coppia di ricercatori sottolinea la facilità in cui i file risultano accessibili, rappresentano un rischio per la privacy.

“Il problema immediato è il fatto che i dati immagazzinati sono facilmente leggibili dalla vostra macchina,” scrivono Warden e Allan. “Ogni altro programma che fate girare oppure un utente con accesso al vostro computer è in grado di darvi un’occhiata“. Per evitare problemi di sicurezza è necessario che gli utenti di iOS 4 atttivino l’opzione di back-up crittografato (encrypt iPhone backup) su iTunes. Peter Eckersley, di Electronic Frontier Foundation (Eff) ha detto a V3.co.uk che è un problema privacy potenziale per Apple.

UPDATE: Lo sviluppatore Ryan Petrich ha rilasciato “Untrackered”, un nuova versione di utility perlimitare la geolocalizzazione “occulta” nei dispositivi con jailbreak. Levinson scagiona Apple dalla responsabilità nella raccolta dei dati, in quanto non i dati non sono inviati a Cupertino, ma lo scopo della raccolta è quello di mettere dati a disposizione delle apps per servizi di geolocalizzazione. Tuttavia rimangono da chiarire due nodi: la raccolta silente ovvero “all’insaputa dell’utente” e perché non vengono conservati in maniere cifrata; la facile accessibilità a questi dati, soprattutto in caso di furto. Secondo Privacy International, l’esistenza stessa del dato “crea una reale minaccia alla privacy. L’assenza di notifica a agli utenti o di qualsiasi tipo di controllo può solo essere derivare da una non considerazione della privacy al momento dello sviluppo del prodotto“. L’associazione dei consumatori Adoc ha chiesto l‘intervento del Garante della Privacy, anche se l’allarme va ridimensionato rispetto a quanto riportato in Rete nelle ultime ore.

iPad 3G e iPhone tracciano ed archiviano i movimenti degli utenti?
iPad 3G e iPhone tracciano ed archiviano i movimenti degli utenti?
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore