Privacy, vietati dati sessuali, razza e religione a immobiliari

Autorità e normativeSorveglianza

Copia del provvedimento all’autorità giudiziaria

Foggia – Vietato alle società immobiliari raccogliere dati su razza, religione o vita sessuale delle persone che le contattano per la compravendita o locazione di una casa. E’ il principio del Garante che ha vietato ad una agenzia immobiliare che raccoglieva senza consenso questi dati – perche’ alcuni proprietari non avrebbero gradito affittare a extracomunitari, omosessuali o musulmani – in quanto trattati in modo illecito al di fuori dei casi autorizzati. Lecita la raccolta di informazioni relative ad handicap o patologie invalidanti per escludere dalle trattative immobili con barriere architettoniche. Il Garante ha inoltre prescritto alla societa’ di riformulare l’informativa sul sito internet. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore