Privacy, Yahoo! svuota gli archivi a tre mesi

Autorità e normativeSorveglianza

La tutela della riservatezza e il Data retention diventano il nuovo terreno di scontro dei motori di ricerca: dopo la mossa di Microsoft, arriva quella di Yahoo!. Solo tre mesi di conservazione dati

Yahoo! va oltre i migliori auspici dell’Unione europea nella conservazione dati. Yahoo!, infatti, ha ridotto a solo tre mesi il periodo di data retention, battendo anche Microsoft che si era appena allineata alle richieste Ue in tema di archiviazione dati e tutela della privacy.

Yahoo! si riserva il diritto di conservare i dati fino a sei mesi, nei casi di frode o di sicurezza del sistema.

Alcuni giorni fa, il motore di ricerca di Microsof t aveva svuotato gli archivi e ridotto di tre mesi (a totali sei mesi) il periodo di archiviazione dei dati sui server log, venendo incontro alle richieste Ue e dell’Article 29 Working Party. I dati in esame sono gli indirizzi Ip, che interessano ai search engine per associare l’advertising alle abitudini di ricerca online.

Google invece aveva adottato un data retention di nove mesi, dimezzando rispetto ai 18 mesi precedenti. Microsoft ha abbassato questo periodo di tre mesi, arrivando a sei mesi, ma Yahoo! è ormai all’avanguardia con solo tre mesi di archiviazione, prima di rendere anonimi i dati. Un passo avanti nella tutela delle abitudini di navigazione nel Web dei propri clienti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore