Pro e contro di Google Presentations

Management

Dopo la presentazione alla conferenza Office 2.0 di San Francisco ad aprile
scorso, entra ufficialmente nel pacchetto di applicazioni web-based un programma
alternativa a PowerPoint della Microsoft

Nella suite di applicazioni web-based di Google (oggi denominata semplicemente Google Docs, al posto di Google Docs & Spreadshets), gli utenti ora possono anche utilizzare un programma per creare o visualizzare presentazioni. Seppur in versione beta, questa applicazione completa il pacchetto di servizi on line messo a disposizione gratuitamente da Google. E’ difficile dire, pero’, se Google Presentations rappresenti davvero un prodotto concorrente all’omologo di casa Microsoft. Innanzitutto, non vi e’ la possibilita’ di caricare modelli predefiniti dall’utente. Per cui, soprattutto nelle realta’ aziendali (dove si utilizzano modelli simili), questa applicazione non verra’ certo guardata come reale

alternativa a PowerPoint. Google Docs, poi,non supporta ne’ audio ne’ la funzione di transizioni fra una presentazione e l’altr a. Infine, non e’ possibile esportare file creati con OpenOffice.org. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore