Pro Evolution Soccer 5

Management

Il calcio non è mai stato così bello

È il nuovo episodio delle serie Pro Evolution Soccer (PES) e anche questa volta Konami è riuscita a dare il meglio simulando alla perfezione una partita di calcio. La serie ha l’indubbio merito di introdurre sempre nuovi accorgimenti e piccole novità, magari non molto appariscenti, ma che riescono di volta in volta a migliorare e affinare le meccaniche di gioco. Puro gioiello di programmazione, PES 5 è “il” punto di riferimento per tutti gli appassionati di questo sport. Se a prima vista il gioco sembra rivelarsi fin troppo simile all’episodio precedente, dopo qualche ora però vi renderete conto di come siano stati introdotti tanti piccoli, cambiamenti che hanno di fatto reso la gestione delle partite più dinamica e divertente. Il pallone si muove più fluidamente fra le gambe dei giocatori e i contrasti per impossessarsi della sfera sono nettamente più realistici e credibili. I corpi degli atleti non offrono mai la sensazione di una rigidità statica ma quella di reale agonismo fisico: per impossessarsi della palla tutti i giocatori interagiscono fra di loro spingendo, portando avanti le gambe e ostacolando l’avversario. La naturalezza espressa dai movimenti in campo lascia di stucco anche chi non ha mai messo mano a un joypad: le partite simulate sono così divertenti e varie che spesso ci si può dimenticare di chi si sta guardando un gioco e si inizia a fare il tifo per una o l’altra squadra. Anche i singoli calciatori sono stati ricreati con estrema accuratezza, non solo tenendo conto dei tratti del viso e della capigliatura, ma soprattutto delle loro caratteristiche e abilità. Potrete così ammirare Nedved che corre come un “dannato” in mezzo al campo o Ronaldinho che confeziona assist al bacio per i suoi compagni sotto porta. Le diverse modalità di gioco rendono PES 5 godibile sia in solitario sia in compagnia di amici. Giocando in singolo il massimo divertimento è offerto quando si partecipa alla famigerata Master League, che permette di cimentarsi in diversi campionati di calcio con l’obiettivo di portare la squadra prescelta dalla serie B alla cima del mondo. In multiplayer invece vi potete sbizzarrire in una serie di tornei, affrontando le squadre controllate dagli altri giocatori. Molto divertente è la modalità Cooperativa che permette di giocare insieme ai vostri amici controllando la stessa compagine. Qualche appunto si può fare alla grafica, che non è pari a quella ammirabile in certi sparatutto, ma è soddisfacente e non dà mai l’impressione che occorra qualche effetto in più. Sotto tono è invece l’audio, soprattutto per quello che riguarda gli effetti. I cori da stadio non hanno molto mordente e le telecronache sono un po’ripetitive. Si tratta di difetti marginali. Il livello di assuefazione che PES 5 trasmette, è incredibile: la longevità del gioco è virtualmente infinita, e non vi stancherete mai di provare il brivido di iniziare una nuova partita!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore