Profitti anche con il malware

Aziende

Panda Software ha scoperto un trojan creato non solo per dannneggiare i dati altrui, ma anche per generare profitti.

Un mercato vero e proprio. Il trojan Trj/Briz.A scoperto da Panda Software, non ha infatti solo l’obiettivo di rubare i dati dal computer attaccato, ma si propone di diventare lui stesso fonte di business. In pratica, l’autore del trojan mette in vendita per 990 dollari i codici necessari per creare il malware. E’ la prima volta che viene scoperto un mercato di questo tipo, ha spiegato Patrick Hinojosa, cto di Panda Software Usa. Una svolta radicale rispetto al passato, nel quale gli autori dei virus operavano con l’intento di acquistare notorietà o di svolgere attività criminali. Ora, lo scopo è quello di produrre business e profitti. Tra gli obiettivi dei malintenzionati ci sono le banche online, frequentate da miliardi di persone nel mondo. Un numero destinato a crescere, a cui bisognerà offrire strumenti adatti per fronteggiare le minacce che incombono sulle reti e sui computer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore