AziendeMarketingMercati e Finanza

Buona la trimestrale di Google. Page e Brin chiedono fiducia nella loro visione

Larry Page, Ceo di Google, investe in Calico, azienda di salute e benessere
0 0 Nessun commento

Google registra un convincente incremento dei profitti. Nuova classe di azioni senza diritto di voto per lasciare il “timone” al Ceo Page e al co-fondatore Brin

Google archivia il primo trimestre registrando 8.14 miliardi di ricavi (esclusi i costi di acquisizione traffico; con i Tac sale a 10.65 miliardi) e profitti in crescita del 61% da 2.89 miliardi di dollari, o 8.75 dollari per azione. Il CEO Larry Page lo definisce una “grande” trimestrale. Google ha approvato la nuova classe di azioni senza diritto di voto, tramite uno stock split 2-per-1, per mantenere una struttura che lasci il controllo ai co-fondatori Larry Page (che di Google è anche Ceo) e Sergey Brin. Secondo Page è il momento di Android (l’OS numero uno al mondo nel Mobile), Chrome e YouTube. A fine marzo Google aveva 252.7 milioni di azioni di Classe A e 69.5 milioni di azioni di Classe B. Larry Page e Sergey Brin ottengono il 56.7% del controllo dei voti.

I ricavi del sito Google mettono a segno 7.31 miliardi di dollari, in crescita del 24%. I ricavi del network salgono del 20% a 2.91 miliardi di dollari. Il 54% del fatturato del motore di ricerca di Mountain View è globale, mentre i ricavi UK rappresentano l’11% delle vendite. I Paid click hanno registrato un incremento del 39%.  Glki investimenti in data center ed altri costi sono saliti del 12% a 1.28 miliardi di dollari. Google ha 33.077 dipendenti full time.

I co-fondatori di Google hanno detto di “aver messo il loro cuore in Google” e chiedono gli investitori di essere lungimiranti e riporre fiducia nella loro visione a lunga scadenza e nel loro approccio innovativo. Chrome e YouTube, rispertivamemte, il browser e il sito di video condivisione (acqyuisito per 1,65 miliardi di dollari), hanno richiesto investimenti, tempo e pazienza per monetizzare la popolarità. Anche Android ha richiesto tre anni di sviluppo prima di sbarcare sul primo smartphone, ma oggi domina a livello mondiale.

Larry Page, Ceo di Google
Larry Page, Ceo di Google

 

Resta connesso, iscriviti alle nostre newsletter gratuite!

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici