Progetti di digitalizzazione e consultazione online per gli archivi di stato

NetworkProvider e servizi Internet

Presentato a Palermo il progetto "Mibac" che prevede un portale multilingue per le risorse culturali, turistiche e produttive.

PALERMO. E’ stato presentato recentemente a Palermo un progetto europeo per la digitalizzazione e la consultazione online dei documenti degli Archivi di Stato. Si chiama “Mibac” e prevede un portale multilingue per le risorse culturali, turistiche e produttive. L’obiettivo è la creazione di un’area comune di ricerca e di promozione delle risorse culturali attraverso il web. Scopo analogo ha “Minerva”, il progetto europeo promosso dai Beni culturali che coinvolge tutti i paesi UE, oltre ad Israele e Russia. In effetti il progetto Mibac si inserisce nell’ambito dello stesso Progetto Minerva che come è noto nasce dal Piano di Azione e-Europe per il settore Cultura. Più specificatamente e’ finanziato dalla Commissione Europea nel quadro del Programma IST – Tecnologie per la Società dell’Informazione ? e del Quinto Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo tecnologico. I governi sono interessati al co-finanziamento diretto con fondi specifici (Francia ed Italia) oppure con la messa a disposizione di risorse umane ed infrastrutture. L’obiettivo principale è facilitare la creazione di una comune visione europea nella definizione delle azioni e dei programmi nel campo della accessibilità e fruibilità in rete delle risorse culturali attraverso il coordinamento e l’armonizzazione delle attività di digitalizzazione. Attualmente i punti deboli di queste attività sono la frammentazione delle iniziative e la mancanza di sinergie tra esperienze e competenze disponibili nei quindici paesi”, partendo da questa considerazione il progetto ha il fine di fornire servizi integrati di accesso alle risorse culturali. Il progetto è stato avviato dai Rappresentanti nazionali per la Digitalizzazione (NRG) e dalla Direzione Generale per la Società dell’ Informazione della Commissione europea, e prevede la creazione di una “piattaforma” comune tecnologica e di procedure condivise dagli Stati membri per la digitalizzazione del patrimonio culturale e la sua diffusione in rete. Al fine di divulgare i risultati di Minerva si stanno realizzando una serie di prodotti editoriali, quali “Global Report”, che contiene una visione completa delle iniziative e dei programmi previsti ed il cui testo è consultabile su www.minervaeurope.org. Il progetto è coordinato dal nostro paese e sta dedicando notevole attenzione anche alla qualità delle interfaccia web di musei, archivi e biblioteche. Uno degli aspetti fondamentali di un archivio digitale e’ sicuramente rappresentato dall’applicazione delle tecniche informatiche di classificazione dei testi che sono: parole-chiave; riassunti o abstracts; thesaurus. La valutazione della efficacia delle tecniche si fonda su quattro elementi: l’efficienza intesa come percentuale delle informazioni pertinenti ritrovate rispetto a quelle effettivamente memorizzate; l’utilizzabilità cioè il rapporto tra l’uso effettivo delle informazioni trovate e il massimo uso possibile del sistema informativo stesso; l’accessibilità cioè il grado di difficoltà che l’utente incontra nel porre quesiti al sistema informativo; la velocità operativa cioè il tempo che intercorre tra il momento in cui l’utente pone la domanda e il momento in cui riceve la risposta. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore