Project Loon, Google porta Internet con palloni aerostatici

MarketingNetworkReti e infrastrutture
La Share economy entra nel paniere dell'Istat

I dettagli su Project Loon, l’iniziativa anti digital divide di Google per portare Internet nella aree rurali con palloni areostatici

L’impegno anti digital divide di Google fa un nuovo passo avanti, dopo Google Fiber. Google svela Project Loon, una tecnologia sperimentale per l’accesso alla Rete attraverso palloni aerostatici. Il primo esperimento impega trenta palloni in Nuova Zelanda. Trasportati dal vento ad un’altitudine doppia rispetto a quella utilizzata dagli aerei commerciali, i palloni aerostatici formano un anello di palloni che volano intorno al mondo sfruttando i venti stratosferici, e arrivano a fornire accesso a internet sul terreno a velocità simili a quelle delle attuali reti 3G o anche superiori. L’utilità di Project Loon consiste nel portare l’accesso a internet nelle aree rurali, remote e poco servite della Terra a costi accessibili, o fornire accesso in caso di disastri naturali che mettano a KO le infrastrutture di comunicazione.

Vediamo Project Loon nel dettaglio. Il progetto si basa su stazioni a terra, che si collegano alla infrastruttura internet locale e trasmettono segnali ai palloni; ipalloni sono in grado di comunicare fra di loro, realizzando una rete a maglie in cielo; i partecipanti al progetto pilota si collegano alla rete di palloni utilizzando una speciale antenna internet ubicata sulla loro casa, in grado di inviare e ricevere segnali dai palloni che transitano in cielo.

Il pallone, realizzato in plastica molto sottile, circa 0,077 millimetri, è composto di un involucro a superpressione del pallone che lo mantiene in aria nella stratosfera; i pannelli solari forniscono l’energia elettrica per alimentare i sistemi del pallone; l‘apparecchiatura elettronicainclude radio, antenne, un computer di volo (il cervello del pallone) e un sistema di controllo dell’altitudine (muove il pallone su e giù nella stratosfera e coopera in fase d’atterraggio sicuro).

Google sfrutta i dati sui venti forniti dalla National Oceanic and Atmospheric Administration  (NOAA)  per predire le possibili rotte dei palloni. Ogni team è composto da sei persone.

Project Loom è forse il più avveniristico fra i progetti di Google, insieme alla Google car, l’auto che si guida da sé, per prevenire gli incidenti autostradali.

Google svela Project Loon, per portare Internet nella ree rurali con palloni areostatici @shutterstock
Google svela Project Loon, per portare Internet nella aree rurali con palloni areostatici
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore