Hp Envy Rove 20, un all-in-one portatile per la casa

PCWorkspace
0 0 1 commento

Envy Rove 20 è un all-in-one portabile touch per la casa, ma può essere usato per le piccole riunioni di lavoro. Il form factor originale permette di utilizzarlo in ogni locale, per l’intrattenimento, il gioco ma anche la produttività con mouse e tastiera

Hp Envy Rove 20 è un sistema all-in-one mobile (50,6 x 6,65 x 32,1 cm, per un peso di 5,43 kg) e può essere annoverato tra i form factor più innovativi abilitati dall’esperienza touch e dal nuovo sistema operativo di Microsoft Windows 8. Con il suo display (WVA Led con tecnologia Ips),  dalla diagonale di 20 pollici e risoluzione 1.600×900 pixel (HD+), Envy Rove 20 non può certo essere definitivo portatile; questo però non vuol dire che non possa essere facilmente trasportato e quindi utilizzato all’occorrenza  anche in località o locali di casa diversi con un minimo di fastidio per il trasporto e la reinstallazione.

Questo perché Envy Rove 20 in pratica non ha bisogno di una vera e propria scrivania, ma ad esso basta una superficie piana su cui appoggiarlo. Sta inclinato sul piano di appoggio, grazie al sostegno posteriore, ma è un attimo appiattirlo e spostarlo, anche perché a differenza di altri all-in-one, Hp Envy Rove 20 dispone di batteria integrata, quindi può lavorare anche per un certo periodo senza alimentazione elettrica.

Envy Rove 20, uno dei tanti utilizzi possibili è quello del gioco in famiglia
Envy Rove 20, uno dei tanti utilizzi possibili è quello del gioco in famiglia

Hp Envy Rove 20 è un computer per la famiglia, anche se con ciò non sono affatto esclusi anche alcuni utilizzi business, basti pensare alle riunioni di lavoro di piccole realtà, alla piccola impresa italiana e alle riunioni di 6/8 persone attorno a un tavolo. Il touchscreen a 10 punti facilita l’interazione nei giochi e Hp vede tra le collocazioni ideali anche quella in cucina, proprio mentre si cucina. A questo proposito continuiamo a suggerire e auspicare display touchscreen opachi, che tratterrebbero molto meno le fastidiosissime ditate inevitabili utilizzando un sistema operativo touch come Windows 8.

Prima di entrare nei dettagli, un’occhiata al prezzo. Hp Envy Rove 20 costa circa 1.000 euro.

Hp Envy Rove 20 dotazione hardware

Hp propone la soluzione Envy Rove 20 nella configurazione italiana E1L47EA che è quella che abbiamo provato. Windows 8 è mosso da un processore Intel di quarta generazione Core i3-4010U a 1,7 GHz con 3 Mbyte di cache. Si tratta di un processore Haswell, dual core (4 threads in parallelo), con TDP  di 15 Watt. La lettera U nella sigla indica che si tratta di una Cpu Ultra Low Voltage, che supporta Hyperthreading. Il processore mostra prestazioni superiori rispetto al suo ‘vicino’ Core i3-3217U di generazione precedente. La grafica del processore è ovviamente Intel HD 4400.

Nel complesso troviamo questa scelta di processore insolita, ma non inadeguata, per un all-in-one con display da 20 pollici, ben giustificabile considerato la necessità di mantenerne la portabilità e la possibilità all’occorrenza di utilizzare Envy Rove 20 senza alimentazione esterna. Basta ricordarsi anche che l’upgrade in autonomia di una Cpu di questo tipo è poi praticamente impossibile.

Minima indispensabile anche la Ram in dotazione: 4 Gbyte in un unico modulo di DDR3, ma Envy Rove 20 in questo caso prevede la facile possibilità di sfruttare anche il secondo modulo libero, per portare la Ram a 8 Gbyte. 16 Gbyte è la dotazione massima supportata. Per quanto riguarda lo storage, Hp Envy Rove 20 sfrutta un modulo cache da 8 Gbyte utilizzabile unicamente per avvio veloce di sistema operativo e applicazioni e poi porta in dotazione un disco Sata da 1 Terabyte a 540 rpm, dotazione quindi tipicamente mainstream.

Sono utilizzabili 3 porte USB 3.0, un lettore di schede di memoria (3 in 1, quindi con fessura di inserimento per schedine SD). La cornice del display mostra una Webcam Hp con i microfoni in grado di ridurre i rumori ambientali e la diffusione audio è affidata a due altoparlanti da 2 Watt. Envy Rove 20 dispone di console Beats Audio. Mouse e tastiera sono di serie. Non è presente il connettore Ethernet, ma si può sfruttare per collegare il computer alla rete via cavo l’adattatore USB/Ethernet in dotazione. Sono supportati Bluetooth 4.0, WiFi a/c e WiFi Direct.

Hp Envy Rove 20

Image 1 of 8

Hp Envy Rove 20 può funzionare anche senza alimentazione diretta

Hp Envy Rove 20 impressioni e giudizio

La proposta di Hp è decisamente originale e si innesta, nell’ambito del portafoglio prodotti complessivo, tra i computer pensati per l’ambito consumer, per tutti gli ambienti domestici, senza per questo rinunciare alla possibilità di utilizzo anche come postazione di consultazione ‘volante’ negli uffici, sia per brevi riunioni, sia per gli ospiti. Envy Rove 20 per questo si può anche definire un vero ‘table/top’. L’idea di un computer per tutti, touch, con tutto il software che serve per l’intrattenimento e anche la fruizione dei contenuti multimediali, ci sembra ben formulata.

Certo in un momento come quello attuale, per la famiglia è facile l’imbarazzo nella scelta, perché il prezzo da 1.000 euro rappresenta un investimento forse più declinabile nell’acquisto di una buona soluzione notebook affiancata da un tablet, proprio per coprire più utilizzi.  L’idea di una spesa di questo tipo, per un computer da lasciare in cucina, o posizionato in sala, per certi versi ci sembra proponibile solo a chi ha disponibilità economica e ha già soddisfatto la dotazione base essenziale per chi studia e lavora, che invece ha bisogno di una soluzione veramente ‘mobile’.

Probabilmente non avrebbe nemmeno guastato, in un prodotto di questo tipo, un comparto grafico un po’ più “nutrito”. Per offrire più agilità a chi vuole divertirsi con giochi, ma non è ancora uno smanettone da desktop ultra-carrozzato. Pensiamo per questo che la giusta collocazione di prezzo, potrebbe essere di circa 150/200 euro inferiore. In fondo la configurazione non presenta nessuna eccellenza, in alcun comparto. La Cpu è di ultima generazione ma non certo di fascia alta, Ram standard e storage pure, bene l’audio ma per un utilizzo tra più persone anche questo è un requisito minimo, anche la risoluzione del display non impressiona. La dotazione software è ben formulata, ma a ben vedere come già negli altri prodotti Hp. La batteria integrata permette un utilizzo senza preoccupazioni tra le 2 e le 3 ore, l’utente non ha accesso ad essa ma questa possibilità rappresenta un plus oggettivo. Dal punto di vista ergonomico la soluzione è veramente comoda, proprio grazie all’inclinazione impostabile a piacere che permette un utilizzo davvero comodo in piedi, come da seduti, volendo. I normali display non dispongono delle stesse possibilità di inclinazione.

Dal punto di vista prestazionale Hp Envy Rove 20 ha portato bene a termine i benchmark PCMark 8, che abbiamo utilizzato solo parzialmente per i test Home e Work. I test avvalorano le nostre impressioni con un punteggio generale Home di 2117, inferiore alle ultime soluzione notebook da noi provate con Haswell, certo, con Cpu di classe superiore. In ambito Work il punteggio ottenuto è stato 3728, abbastanza equiparabile a quanto ottenuto con il notebook Sony Vaio Duo SV-D1321L2E.

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore