Pubblicità sì, ma solo doc.

Marketing

Dal 1° novembre MSN.it accoglierà solo pubblicità appartenente alle 25 categorie merceologiche classificate nel servizio AdEx di Nielsen

Microsoft comunica che, a partire dal prossimo 1° novembre il mandato affidato alla concessionaria interna prevede la raccolta di campagne pubblicitarie appartenenti esclusivamente alle 25 categorie merceologiche identificate da Nielsen, nel proprio tool chiamato AdEx, comuni a tutti i principali mezzi di comunicazione. Di conseguenza, in qualsiasi porzione del network a partire dalla home page, saranno ospitate creatività relative esclusivamente a prodotti alimentari, automobili, servizi finanziari, viaggi, bevande, giochi e altri settori abitualmente presenti su altri mezzi quali TV, stampa e radio. «Attraverso questa decisione intendiamo proseguire nella direzione di sviluppare e garantire un’esperienza di navigazione sempre migliore, positiva e utile per i nostri utenti» afferma Stefano Maruzzi, Country Manager di MSN.it. »La prossima scomparsa della comunicazione pubblicitaria complessivamente identificata come dialer fornitori di contenuti a pagamento attraverso la connessione a specifici numeri telefonici ci consentirà di focalizzare i nostri sforzi di vendita su settori commerciali con maggiori potenzialità e di sicuro interesse per i consumatori, oltre a proseguire nello sviluppo di offerte personalizzate e nuove opportunità di comunicazione per i nostri clienti tradizionali. Gli strumenti di advertising di MSN Messenger sono un tipico esempio in questa direzione» aggiunge Maruzzi. In diverse occasioni la comunicazione di alcuni rappresentanti della categoria dei dialer ha generato problemi nei confronti dei consumatori attratti da contenuti interessanti e piacevoli, ma non sempre completamente a conoscenza degli oneri che questo genere di servizio comportava attraverso numeri telefonici a elevata tariffazione oraria. »Dal 1° novembre proprio per evitare qualsiasi possibile forma di disagio e disservizio nei confronti dei consumatori, abbiamo deciso di modificare la nostra strategia commerciale» conclude Maruzzi. «Il nostro obiettivo è di poter aggiungere presto all’elenco di oltre 250 investitori attualmente attivi anche aziende produttrici di prodotti alimentari, viaggi, bevande analcoliche, prodotti per la casa, abbigliamento, moda e molte altre categorie merceologiche», aggiunge Stefano Maruzzi. «È fuori discussione che gli oltre 14 milioni di utenti che usano regolarmente Internet ogni mese siano consumatori attivi, attenti e dotati di una elevata capacità di spesa. Raggiungerli attraverso MSN per obiettivi di branding, espansione della clientela o supporto alle vendite è quanto sappiamo fare grazie all’esperienza maturata in tutti i maggiori mercati internazionali e in Italia negli ultimi anni. Costruire soluzioni vincenti di digital marketing è quanto desideriamo realizzare a vantaggio degli investitori e degli utenti che si troveranno a operare in un ambiente ancora più piacevole e interessante» conclude Maruzzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore