Purassanta (Microsoft): Windows è per tutti

Aziende
Carlo Purassante, Ad di Microsoft: La democrazia di Windows
0 0 1 commento

Videointervista – Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft, analizza il lancio consumer dei nuovi tablet con Windows 8.1 e i nuovi Surface v2 anche in ottica aziendale. Perché “la democrazia di Windows” risponde a esigenze diverse, a costi variabili

Carlo Purassanta illustra uno dei lanci più  importanti per Microsoft, a dieci mesi dalla sua nomina ad amministratore delegato della filiale italiana.

L’occasione è la presentazione dei nuovi tablet con Windows 8.1  e dei nuovi device Surface v2 (la cui la prima versione ha sancito l’ingresso di Microsoft nel mondo dei tablet) ma la chiacchierata spazia da Office 365 ad Azure, con una riflessione su un mercato italiano con punti di forza da riscoprire, anche nell’ attuale scenario economico. “Il lancio di oggi non è solo consumer – spiega Purassanta – perché il concetto che ha inspirato lo sviluppo e la realizzazione  del nuovo sistema operativo e dei nuovi device è quello di creare strumenti  che possano essere utilizzati in azienda ma anche nella vita privata. Se in passato era l’utente che portava in azienda le tecnologia più all’avanguardia, ora con i nuovi strumenti l’azienda può offrire al dipendente oggetti belli e funzionali da usare ovunque”.

Il lavoro da una parte è a stretto contatto con gli Oem (Acer, Asus, Dell, Fujitsu, Hp, Lenovo, Olivetti, Samsung, Sony e Toshiba) dall’altra con gli sviluppatori di App: in Windows Store ci sono oggi 125.000 app (sono 225 milioni quelle scaricate). Ma Purassanta smentisce l’opinione che Surface v2 e i nuovi tablet di Nokia, annunciati a pochi giorni di distanza, possano essere in sovrapposizione.

Nella videointervista tutti i dettagli.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore