PwC: L’M-commerce ha conquistato un italiano su dieci

Dispositivi mobiliE-commerceMarketingMobilityNetwork
Secondo Canalys, Xiaomi, sfiorando i 15 milioni di smartphone venduti, ha conquistato il 14% dell’immenso mercato cinese. I mercati emergenti sono il vero tallone d'Achille di Samsung
0 1 Non ci sono commenti

Il 12% degli italiani online fa shopping da tablet e smartphone. L’analisi di PwC

Forte di 37 milioni di utenti di smartphone in Italia e 27 milioni di utenti che si connettono a Internet ogni mese via smartphone (ComScore), l’Italia potrebbe diventare uno dei Paesi più appetibili per l’m-commerce. Agli italiani il Mobile commerce (o m-commerce), in cui lo shopping viene effettuato da smartphone o tablet, piace. “Il consumatore italiano online è una figura nuova, cresciuta negli ultimi 3-4 anni dal momento che circa il 60% degli intervistati compra sul web da meno di 4 anni e il 21% da meno di un anno” illustra PWC, dopo aver sondato i comportamenti di oltre 1.000 persone in una ricerca globale. Il 12% degli italiani online acquista beni o servizi da tablet e smartphone. Il 47% utilizza i social media per seguire un brand o individuare nuovi marchi a cui fidelizzarsi, contro il 23% del Regno Unito.

Il 25% degli italiani intervistati sfrutta il canale digitale con regolarità, almeno una volta a settimana. L’85% vuole fare shopping direttamente dai siti dei produttori, contro il 78% della media globale e sopra la media di altri paesi europei (78% Francia, 75% Olanda, 76% Germania e 62% Uk). A trainare l’e-commerce è la ricerca di un buon prezzo per il 70% degli intervistati. Ma non solo: al 51% piace anche l’idea di fare acquisti da casa, seduti comodamente in salotto. Inoltre, il 35% degli italiani compara prezzi tramite smartphone quando entra in un negozio. Nel 2013 il 59% dei consumatori ha scelto i canali offline per il contatto col prodotto: ma è in calo rispetto al 73% del 2012.

Infine da una recente ricerca del Politecnico di Milano emerge che in Italia la pubblicità mobile (Mobile Advertising) si è impennata del 129%, superando i 200 milioni di euro. I 37 milioni di possessori di smartphone (di cui 27 milioni di Mobile Surfer), il 71% li usa all’interno dei negozi, per confrontare i prezzi (42%) o segnalare l’attività di shopping ai familiari (30%). Il 47% ha buoni sconto su Mobile, di questi quasi la metà ha assegnato all’esperienza un voto da 9 a 10. L’85% ricorda di aver visto annunci pubblicitari su smartphone e il 51% ha cliccato almeno qualche volta.

PwC: L'M-commerce ha conquistato un italiano su dieci
PwC: L’M-commerce ha conquistato un italiano su dieci
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore