PyWeb.com, la soluzione per trasformare un sito Web in Wap

Network

La soluzione pensata per tutti i siti di hosting e housing che ospitano siti esterni interessati alla tecnologia Wap

PyWeb.com propone a tutti i siti di hosting e housing che ospitano siti Internet gratuitamente o a pagamento, una soluzione per ladattamento dei contenuti Web sui cellulari. Qualunque sia il tipo di applicazione, convenzionale o professionale, i Webmaster potranno rendere il loro sito Web accessibile ai cellulari WAP, senza formazione o il caricamento di altro software sullhost server. Il sistema si rivolge a tutti i tipi di Webmaster perché non occorre imparare il linguaggio WML, come non occorre conoscere nemmeno i limiti dei cellulari. La piattaforma software utilizza il modello ASP (Application Service Provider) e punta ad offrire un tool di adattamento e di ottimizzazione grazie ad un sistema di traduzione dinamica del linguaggio HTML in WML. In questo modo, i siti Web possono essere visualizzati su un telefono cellulare secondo le regole del protocollo WAP senza che sia necessario realizzare un nuovo sito. Daltra parte, i siti di hosting avranno da mantenere una sola e unica versione del sito Web e potranno disporre di un accesso ai rapporti e statistiche dutenza del sito WAP. PyWeb.com propone inoltre dei programmi di partnership dedicati sia ai webmaster privati che ai siti commerciali Per i privati iscrizione gratuita, utilizzazione del modo ASP, inserzione di pubblicità allentrata del sito per gli utenti di cellulari. Per i professionali Licenze annuali, sistemazione della soluzione di traduzione dinamica sui server del cliente, nessuna pubblicità allentrata. In più di sei mesi dattività, più di 11 000 siti hanno scelto PyWeb.com. Lofferta, essendo disponibile in cinque lingue, ha interessato siti da 67 paesi. Ciò dimostra linteresse verso lInternet Mobile dei responsabili dei contenuti di tutto il mondo. Oltre al supporto di tutti i telefoni WAP sul mercato, la soluzione di PyWeb.com è già compatibile con il WML 1.2 e quindi pronta per il GPRS. Delle evoluzioni sono in corso per sopportare il linguaggio CHTML, destinato ai futuri terminali i-mode europei.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore