Qbell QB-17F-4 DVI

Stampanti e perifericheWorkspace

Un display con pannello Tft di buona qualità, caratterizzato da un contrasto
elevato e colori brillanti

Questo monitor Qbell sfrutta una matrice con tecnologia Tft TN e si contraddistingue per il prezzo interessante, ma anche per le buone caratteristiche tecniche. QB-17F-4 DVI può soddisfare le esigenze dell’utenza domestica e di quella professionale, grazie a una buona qualità generale di visualizzazione e ai due ingressi video disponibili. Il modello in prova integra un pannello da 17? ed è capace di raggiungere una risoluzione massima di 1.280×1.024 pixel, come la maggior parte dei monitor con questa diagonale. La luminosità e il contrasto si sono dimostrati sopra la media, con valori di 300 Cd/m2 e 1.000:1 rispettivamente. Grazie a questi parametri è possibile ottenere immagini con colori brillanti e ben visibili nella maggior parte dei casi, sia se decidiamo di vedere o ritoccare foto, oppure se scegliamo di gustarci un film o un videogioco. Il tempo di risposta indicato dal produttore è di 4 ms. Ciò consente di mostrare sequenze animate fluide e prive di scatti o effetto scia. Per quanto riguarda la dimensione dei pixel, la matrice adottata dispone di un dot pitch di 0,264 mm, sufficientemente ridotto per assicurare un buon livello di dettaglio. L’angolo di visuale offerto è di 170° in orizzontale e in verticale, questo permette di usufruire di un’elevata qualità anche nel caso si osservi il monitor da posizioni molto decentrate. Per quanto riguarda il lato estetico, QB-17F-4 DVI è realizzato con uno chassis in materiale plastico nero, compatto e ben rifinito. La base si aggancia al corpo principale con un meccanismo a incastro e garantisce una stabilità appena sufficiente per mantenere fermo lo schermo in caso di urti. La struttura accoglie inoltre una coppia di altoparlanti da 2 W e l’alimentatore di rete elettrica. Sul lato posteriore sono allineati gli ingressi, due per quanto riguarda il segnale video, uno analogico Vga e uno Dvi, e l’ingresso audio minijack. La profondità di appena 195 mm, compresa la base di appoggio, è davvero modesta e consente di posizionare il QB-17F-4 DVI in qualsiasi ambiente di lavoro, anche il più caotico. Per intervenire sui diversi parametri di visualizzazione è necessario accedere al menu Osd, tramite i quattro pulsanti in linea, che si sono dimostrati poco chiari da interpretare a causa del colore nero, utilizzato sia per i tasti che per lo chassis. In questo modo le serigrafie risultano poco leggibili e rendono piuttosto ostico l’utilizzo del monitor, almeno per i primi tempi. I menu sono comunque ben strutturati e l’accesso alle singole voci è facile, grazie anche alla localizzazione in lingua italiana. I test effettuati classificano il QB- 17F-4 DVI tra i display di fascia media, grazie a colori e toni continui e brillanti. Il dettaglio geometrico è discreto e la rappresentazione di complessi motivi ripetuti non affatica particolarmente la matrice Tft, che si è dimostrata capace di un dettaglio discreto. La garanzia prevista da Qbell ha una durata di tre anni e comprende la riparazione del monitor guasto, anche nel caso sia presente un solo pixel difettoso. Il produttore integra infatti nella propria linea di monitor office i pannelli di Classe 1 (A+ Grade Panel). Questo tipo di matrice è caratterizzata da una qualità molto elevata ed è classificata come ?assente da difetti?. Non sono dunque ammessi pixel difettosi (secondo normativa ISO 13406-2) e Qbell si impegna a riparare in garanzia i prodotti anche nel caso di un solo pixel rovinato. Le buone caratteristiche generali e il prezzo di commercializzazione contenuto lo rendono un prodotto ideale per molteplici utilizzi, sia in ambito home che aziendale.

Votazione: 85

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore