QNAP TS-251C, personal cloud economico per casa e ufficio

DataStorage
QNAP TS-251C
0 0 Non ci sono commenti

QNAP TS-251C nella sua elegante livrea è l’ultima proposta QNAP. Dotato di processore Intel Celeron e di due bay per i dischi è ideale per l’utilizzo multimediale a casa, ma può supportare tranquillamente l’azienda come risorsa condivisa in cloud sfruttando appieno il sistema operativo QTS

QNAP porta sul mercato un nuovo modello di Nas domestico QNAP TS-251C (16,6×8,5x 21,8cm, per un peso di circa 1 Kg senza dischi). Nella ricca famiglia di prodotti QNAP questo modello si colloca tra i più piccoli del comparto Work Group/Soho e per la casa, nella serie High-End, la giusta collocazione considerata la dotazione che determina il prezzo, senza dischi, intorno ai 300 euro.

Questa soluzione a 2 bay (venduta senza dischi preinstallati) si distingue per l’uscita diretta Hdmi per la transcodifica video 1080p in tempo reale o offline per convertire al volo i video in formati universali che possono essere poi riprodotti agevolmente da computer, dispositivi mobili o Smart TV (con accelerazione via hardware), e per il processore Intel Celeron 2.41GHz dual-core, apprezzabile, considerata la fascia di prodotto. Con QNAP TS-251C è supportato lo streaming video via Dlna, AirPlay, con Chromecast e Plex Media Server. Spiccata la vocazione multimediale, valorizzata anche da uno chassis sufficientemente elegante da poter stare anche in salotto senza farsi notare troppo.

QNAP TS-251C
QNAP TS-251C

Se entriamo nei dettagli della descrizione evidenziamo 1 Gbyte di Ram DDR3L, prestazioni in lettura/scrittura fino a 112 MB/s e la possibilità di crittografare tutto il contenuto. Come interfacce QNAP TS-251C dispone degli alloggiamenti da 3,5 pollici per i dischi Sata da installare dopo l’acquisto, 1 porta USB 3.0 e 2 porte USB 2.0. Il modello è dotato di un’unica porta Gigabit Lan, e della porta Hdmi già nominata. Con le porte USB è possibile rendere risorsa di rete un disco esterno, una stampante, ma anche copiare proprio i contenuti di un disco esterno sul NAS.

QNAP TS-251C, le interfacce
QNAP TS-251C, le interfacce

Lato software il sistema QNAP QTS 4.1 (un sistema Linux) abbiamo già imparato a conoscerlo. Consente a questo NAS, una volta installati i dischi, configurazioni Raid 0 e 1, quindi la perfetta ridondanza di dati in modo da poter disporre sempre dei dati anche se si guasta un disco, da QTS si gestiscono inoltre le utility per isolare i blocchi danneggiati o recuperare la struttura Raid.

QNAP QTS prevede anche un sistema di sincronizzazione dei file Qsync in modo da avere sul proprio NAS proprio la copia della cartella locale o di un’altra risorsa storage locale. In questo caso il supporto è limitato a Windows e Mac mentre è possibile utilizzare QNAP TS-251C con qualsiasi sistema operativo da Win Xp in poo (anche con Windows Server 2008), Mac OS X, Linux e Unix.

Meritano però di essere sottolineate a parte le potenzialità cloud, con la possibilità di generare una cloud privata, per avere le risorse storage accessibili ovunque.

Nessuno si impressioni, si può fare in modo molto semplice e del tutto guidato tramite myQNAPcloud Service, che offre registrazione gratuita DDNS, e possibilità di autoconfigurarsi il router per l’accesso tramite UPnP, con CloudLink per l’accesso remoto senza complicazioni. E’ possibile sfruttare myQNAPcloud per impostare una VPN.

Abbiamo evidenziato solo alcune delle caratteristiche di QTS preinstallato su questo NAS che in verità offre, anche in questo caso, tutte le caratteristiche e le app per l’utilizzo come stazione di videosorveglianza, iSCSI target, ma soprattutto le caratteristiche per il download e come repository di contenuti multimediali da rendere disponibili in rete.

Segnaliamo come contenuto extra della confezione rispetto a una normale dotazione standard la presenza del telecomando per il controllo remoto a raggi infrarossi RM-IR002

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore