Qualcomm acquisisce CSR per 2,5 miliardi di dollari

AcquisizioniAziendeMarketing
Chip, Qualcomm svela Snapdragon 821
0 0 1 commento

Qualcomm, il vendor dei chip Mobili Snapdragon, ha battuto la rivale Microchip Technology per aggiudicarsi lo specialista del Bluetooth

Qualcomm acquisisce il chipmaker britannico CSR per 2,5 miliardi di dollari. Qualcomm, il vendor dei chip Mobili Snapdragon, ha battuto la rivale Microchip Technology per aggiudicarsi lo specialista del Bluetooth.

In base all’accordo, CSR riceverà 90 penny ad azione in contanti, con un premio del 37% rispetto alla chiusura di ieri.

Il nuovo Snapdragon 210 4G di Qualcomm offrirà wireless 3G/4G LTE integrato e Dual SIM LTE per smartphone entry level: “Con questi annunci Qualcomm reagisce alla pressione della concorrenza – soprattuto Mediatek – nel mercato dei SoC in architettura Arm. Insieme al recente Snapdragon 410 che punta alla gamma media dei terminali, il 210 è sviluppato per essere integrato in smartphone che si collocano sotto la barra simbolica dei 100 dollari e attirano gli acquirenti dei Paesi emergenti. Il vero punto di forza dello Snapdragon 210 sta nella compatibilità con il 4G LTE di categoria 4 con velocità che arrivano a 150 Mbps in download e ai 50 Mbps in upload”.

Qualcomm acquisisce CSR per 2,5 miliardi di dollari
Qualcomm acquisisce CSR per 2,5 miliardi di dollari

Qualcomm, guidata dal nuovo Ceo Steve Mollenkopf, ha archiviato l’anno fiscale 2014 inizia con un risultato superiore alle attese. Scrive Techweek Europe: “Qualcomm realizza la maggior parte del suo fatturato attraverso la vendita di chip Snapdragon e di chipset per la sezione radio dei dispositivi , ma è la cessione su licenza dei brevetti relativi alla telefonia cellulare che assicura la maggior parte dei profitti. E questi hanno la tendenza ad abbassarsi insieme con la discesa dei prezzi degli smartphone. D’altra parte con il SoC legato alla gamma Snapdragon 400 cerca di diversificare il suo portafoglio per indirizzare i paesi emergenti come la Cina. Ma all’ordine del giorno per Qualcomm sono anche tentativi di diversificare nei settori dell’automotive, della sanità , della domotica e dei set top box. La telefonia mobile resta il mercato di riferimento e secondo la società è ancora lontano dalla saturazione“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore