Qualcuno mi aiuti!

Sistemi OperativiWorkspace

Se avete problemi con il computer, mettetevi in contatto con un vostro amico esperto tramite l’Assistenza remota di Windows Xp.

“Pronto, ciao Paolo, sono Valeria, ti ho telefonato perché ho un problema con il computer: mi è scomparsa la barra in basso… quella orizzontale. Poi volevo chiederti se mi puoi spiegare come si stampano le etichette con Word… aiuto!”. “Ciao Valeria, per telefono faccio fatica ad aiutarti, anche perché dovrei indicare a voce tutte le finestre che devi controllare, col rischio di sbagliare entrambi e perdere tempo… passo da casa tua domani sera, così, mentre dò un occhiata al PC, tu mi prepari una delle tue famose torte di mele…”. Quando il computer non funziona o semplicemente non si sa come fare qualcosa, scatta la telefonata all’amico esperto di informatica, persona molto paziente e disponibile che, al costo di una fetta di torta o una tazza di buon caffé, è pronta a risolvere i problemi dei computer degli amici in difficoltà. La procedura di Assistenza Remota di Windows Xp è ispirata alla stessa filosofia: con pochi clic, infatti, l’amico più esperto può intervenire sul vostro PC, restando però tranquilli a casa o in ufficio. Trucchi da hacker? Quasi, ma in questo caso è tutto regolare, visto che sarete voi a ricevere o prestare assistenza a patto di essere stati autorizzati ad accedere al computer bisognoso di cure. Noi vi spieghiamo cosa fare, i requisiti e i trucchi per usufruire in modo semplice della nuova funzione di Assistenza Remota introdotta su Windows Xp sia nella versione Home, sia in quella Professional. Ipotizziamo, quindi, il caso più classico: il primo utente, quello per intenderci alle “prime armi”, necessita di assistenza e, con la procedura che poi spiegheremo, invia tramite Internet una richiesta di aiuto (il cosiddetto “invito”) all’altro utente che d’ora in avanti chiameremo l’Esperto. Il PC che riceve la richiesta, si collegherà direttamente al computer che ha inviato l’SOS e ne prenderà il totale controllo, al punto che l’Esperto vedrà sul proprio monitor il desktop dell’amico e potrà accedere a tutte le finestre e ai dati con il proprio mouse o la tastiera, come se fosse fisicamente presente. Questo può essere fatto solo se i due computer sono collegati tra loro in rete, sia che questa sia un’interconnessione via LAN (rete locale), sia tramite il Web (il caso più diffuso e su cui ci soffermiamo in queste pagine). Pur trattandosi di una operazione semplice, bisogna prestare attenzione ad alcuni particolari. Per prima cosa bisogna controllare che sul PC su cui è richiesta l’assistenza non sia presente un firewall, un programma cioè che impedisce di fatto l’accesso ad altri computer remoti; anche la velocità di connessione rientra tra i parametri da verificare prima di passare alla fase più operativa. Vi assicuriamo però che con un po’ di pazienza e un minimo di organizzazione l’Assistenza Remota di Windows Xp vi consentirà di rimediare a molti dei problemi più comuni. Tuttavia una raccomandazione è fondamentale: la procedura richiede del tempo non solo per essere avviata, ma anche per dare all’Esperto la possibilità di lavorare con tranquillità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore