Qualcuno vuole "strappare" soldi a Wii

AccessoriWorkspace

Le cinghie difettose della console costano a Nintendo una citazione per danni

NINTENDO è stata citata per danni da un gruppo di consumatori a causa delle cinghie difettose della Wii. L’azienda ha emesso recentemente una sorta di richiamo delle cinghie e alcuni si erano chiesti il perché. Ci risulta che contro Nintendo è stata intentata una causa a opera dello studio Green Welling. Secondo Kotaku, lo studio vorrebbe che l’azione legale fosse dichiarata class action per l’imprecisione delle istruzioni accluse alla Wii, che se seguite porterebbero alla rottura delle cinghie da polso e alla caduta del dispositivo. La scrittura aggiunge che la vendita di un controller che non sia privo di difetti viola la garanzia del prodotto fornita dalla stessa Nintendo. L’accusa chiede un ‘ingiunzione che obblighi Nintendo a correggere il problema delle cinghie e a rimborsare i consumatori o sostituire il loro controller difettoso con uno che sia effettivamente conforme alla garanzia. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore