Quando la legge limita i diritti

Sicurezza

Allaggiornamento del Kernel di Linux manca parte della documentazione, perché potrebbe infrangere il DMCA

Il controverso Digital Millennium Copyright Act (DMCA), la legge contro la pirateria software, punisce anche chi fornisce informazioni utili a superare le protezioni contro la copia o lintrusione nei sistemi informatici. Per questo, il provvedimento è stato ferocemente criticato dai paladini della libertà di informazione e dagli hacker che da sempre sostengono il diritto di sapere come funzionano le cose. Per evitare problemi però, un aggiornamento alla versione 2.2 del kernel di Linux è stato rilasciato lo scorso lunedì privo della tradizionale documentazione sui problemi di sicurezza risolti dallupdate. Il motivo della mancanza della documentazione era proprio il timore che questa avrebbe potuto infrangere alcune clausole del DMCA. Alcuni osservatori fanno notare che, se da un lato queste informazioni possono effettivamente essere utilizzate per violare i sistemi non ancora aggiornati, anche la mancanza di informazione potrebbe costituire una minaccia per gli amministratori di sistema.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore