Quando Sniffer non basta

NetworkReti e infrastrutture

Network General entra nella gestione delle applicazioni con la Network
Intelligence Suite

L’analisi dei protocolli di rete e del flusso dei pacchetti non basta. Vanno tenuti sotto controllo applicazioni e servizi. Da questa prospettiva è partita Network General per il lancio della sua Network Intelligence Suite che integra un prodotto sviluppato internamente (Visualizer) per la manipolazione dei dati provenienti in tempo reale da Sniffer o dalle analisi retrospettive realizzate da Infinistream , con il software Netvigil che tiene sotto controllo le prestazioni di applicazioni e servizi sulle reti aziendali. Netvigil è entrato nella disponibilità di Network General con la passata acquisizione di Fidelia Technology. Ma Network General è andata oltre alle nuove release 4.2 dei prodotti citati, inseriti nella suite, per entrare anche nel mondo delle applicazioni. Primo esempio di integrazione con la suite è una soluzione chiamata Voip Forensic per il monitoraggio in tempo reale delle performance legate alla voce su Ip. La suite 4.2 è in grado di operare su director e switch di Cisco e di Brocade. Insieme con quello dei prodotti, Network General è stata impegnata anche nel lancio di un’architettura che chiama Networkdna. Essa dovrebbe dare il via alla nascita di un ecosistema di applicazioni di terze parti nel settore della sicurezza e della compliance che attraverso opportune Api saranno in grado di accedere a un repository basato su di un performance management data base (Pmdb). Il Pmdb può essere affiancato da un Cmdb (Configuration Management Database) tipicamente offerto dalle aziende specializzate nel software di gestione dei sistemi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore