Quattro italiani su dieci non hanno mai navigato in Rete nè acceso un Pc

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
I tecnoesclusi spopolano in Italia
0 2 2 commenti

Fra i Paesi europei, l’Italia è fanalino di coda con Grecia e Bulgaria e Romania per la percentuale di tecnoesclusi. I dati dell’Annuario Scienza, tecnologia e società 2014

Dall’Annuario Scienza, tecnologia e società 2014, redatto dal centro studi Observa Science in Society, a cura di Massimiano Bucchi dell’università di Trento, e Barbara Saracino dell’università di Firenze (Il Mulino), scopriamo che il Divario culturale è profondo. Quattro italiani su dieci non hanno mai navigato in Rete acceso un Pc. Lo studio definisce ”tecnoesclusi” quattro italiani su dieci.

Dalla ricerca, inoltre, emerge che 37 italiani su 100 risultano estranei a Internet e tagliati fuori dalle tecnologie digitali. La media Ue dei tecnoesclusi è invece del 20%. Nella classifica, la Svezia detiene lo scettro con il 3%. Tra i Paesi europei, l’Italia è fanalino di coda con Grecia e Bulgaria (entrambe al 41% di tecnoesclusi) e Romania (43%).

Gli italiani si posizionano meglio sul fronte scientifico. L’Italia mantiene l’ottavo posto nel mondo per articoli pubblicati e si colloca al quarto nella Unione europea (UE) per l’assegnazione di fondi europei, ma soffre per la scarsità dei suoi ricercatori (4,3 ogni mille occupati, contro la media europea di 7) e per l’elevata età media dei ricercatori. Infatti l’Italia è maglia nera in Europa con il 12,1% di ricercatori con meno di 40 anni, contro il 49% della Germania, il 40% della Polonia e il 35% del Portogallo.

 

I tecnoesclusi spopolano in Italia
I tecnoesclusi spopolano in Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore