Quattro milioni di canzoni (legali) in rete

Autorità e normativeSorveglianza

Ifpi chiede ai provider di fare causa a pirati: "è necessario che gli Isp
prendano coscienza anche con azioni giudiziarie"

Milano – L e vendite di musica attraverso Internet e telefonia mobile sono raddoppiate rispetto l’anno scorso, raggiungendo circa due miliardi di dollari di fatturato: una fetta pari al 10% del mercato discografico globale. Il boom della musica digitale ha trasformato il business delle case discografiche che hanno stretto accordi con partner tecnologici ed avviato un processo di digitalizzazione dei cataloghi. Nel 2006 le canzoni disponibili in rete sono raddoppiate rispetto l’anno precedente, raggiungendo 4 milioni; migliaia di album convertiti in digitale e disponibili nelle oltre 500 piattaforme legali in 40 Paesi. La crescita della musica digitale, si legge in una nota di FIMI, non ha compensato la crisi del mercato compact disc : la pirateria on-line rappresenta una minaccia per lo sviluppo dei contenuti digitali musicali. Le azioni legali contro gli uploaders del P2P hanno contenuto la pirateria riducendo il numero di chi utilizza internet per scaricare illegalmente musica, ma è necessario – prosegue la nota – che i service provider prendano coscienza del problema, anche eventualmente con azioni di tipo giudiziari o. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore