Quindicimila tagli in Panasonic. Alcatel-Lucent in perdita

Aziende

Panasonic, dopo aver messo in conto una perdita da 4,2 miliardi di dollari, chiude diversi stabilimenti. Invece Alcatel-Lucent registra una perdita superiore ai 5 miliardi di euro. L’industria hi-tech è terza nella classifica ristrutturazioni Usa

Il produttore delle Tv al plasma, Panasonic, lancia una pesante ristrutturazioni che prevede 15mila tagli. Panasonic, dopo aver messo in conto una perdita da 4,2 miliardi di dollari, chiude 27 stabiliment i e riduce il personale di 15mila unità.

I colossi nipponici, come Nec , Sony e Toshiba in profondo rosso, stanno sentendo la recessione in maniera forte, a causa della debolezza della domanda hi-tech, ma anche a causa dell’eccessiva forza della moneta giapponese, lo Yen.

Infine, nel settore hi-tech, anche Alcatel-Lucent è in perdita: il gruppo Tlc ha registrato una perdita da 5,2 miliardi di euro,a causa di svalutazioni per 4,7 miliardaria.

Infine, per il numero di tagli e licenziamenti, l’industria hi-tech si piazza terza nella classifica ristrutturazioni negli Usa: con 22.330 tagli. Secondo Challenger, Gray & Christmas, nel 2007 l’industria hi-tech ha registrato 186.955 tagli, il 74,2% più dell’anno precedente. E ancora, secondo Cnet , non si vede la luce alla fine del tunnel.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore