Raccolta e riciclo di pile e accumulatori in Italia

Aziende

ReMedia è al fianco delle Istituzioni anche per la costruzione di un sistema di gestione efficiente di pile ed accumulatori a fine vita

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il 3 dicembre 2008, del Decreto legislativo 188/2008 è stata recepita in Italia la Direttiva Europea 2006/66/CE, che disciplina la definizione ed attuazione in Italia di un sistema di raccolta e riciclo del variegato mondo delle pile e accumulatori a fine vita.

Una nuova sfida in cui sono coinvolti produttori, distributori, consumatori, con urgenti scadenze ed importanti obiettivi di raccolta, e sulla quale c’è bisogno di confronto, approfondimento e comunicazione, ma anche un banco di prova per interi sistemi economici di aziende produttrici, infrastrutture per il riciclo, istituzioni, consumatori, che fissa già oggi scadenze e target di raccolta, con tappe serrate già a medio termine. Il “conto alla rovescia” è già partito: tra 78 giorni (il 26 settembre 2009) dovrebbe infatti vedere il via anche in Italia il nuovo sistema di gestione delle pile ed accumulatori che, per dimensioni, complessità ed impegnativi obiettivi di raccolta da raggiungere, rappresenta una sfida per il nostro Paese.

Si stima che il mercato di pile e accumulatori portatili in Italia sia superiore a 22.000 tonnellate l’anno, pari a circa 700 milioni di pezzi; di questi, il 42% è contenuto in apparecchi elettronici ed il 58% viene venduto singolarmente (stima ReMedia su dati forniti dai Produttori e Associazioni di Categoria).

Un volta diventati rifiuti, oggi meno del 10% delle pile ed accumulatori portatili viene raccolto e sottratto alla discarica, attraverso iniziative volontarie sul territorio nazionale.

Si stima, inoltre, un immesso sul mercato superiore a 300.000 tonnellate accumulatori al piombo ed industrial i.

ReMedia, il consorzio multi-settore per la gestione ecosostenibile dei Raee, è in prima linea in questo complesso percorso ed è impegnato, per conto dei propri soci, al fianco delle Istituzioni anche per la costruzione di un sistema di gestione efficiente di pile ed accumulatori a fine vita .

I primi sei mesi di attività di ReMedia nel 2009 per la raccolta dei Raee hanno fatto registrare dati in forte crescita: nella sola prima metà dell’anno il Consorzio ha gestito nel complesso 24.788 tonnellate di Raee domestici, il 22,2%2

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore