Rai, digitale e Drm nel nuovo contratto di servizio

Aziende

La Tv della Rai online sarà blindata dal Drm. E promuoverà digitale
terrestre, satellitare, IpTv, mobile e Internet

Il nuovo c ontratto di servizio della Rai è stato approvato. Nel prossimo triennio accelererà su Internet (ma i contenuti digitali online saranno blindati dal Drm o Digital rights management), sperimentazione multimediale, produzione di nuovi canali (anche Pay); IpTv, mobile (anche WiMax) e digitale terrestre e satellitare. La Rai è impegnata ad assicurare entro un anno dalla firma la copertura dell’85% della popolazione, nella transizione dalla tecnologia analogica a quella digitale (nelle sue diverse piattaforme: satellitare, Internet e digitale terrestre). L’accesso a questi contenuti avverrà solo per chi è in regola con il pagamento del canone. Inoltre i contenuti saranno blindatti con tecnologie Drm in funzione anti copia e anti pirateria. Infine, parlando di Rai, il consigliere Angelo Maria Petroni, d’accordo con l’ex ministro Urbani, ha auspicato un ingresso della Rai nell’azionariato Telecom, ma questa è un’altra storia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore