Ransomware, aumentano gli attacchi alle aziende

MalwareSicurezza
Ransomware, aumentano gli attacchi alle aziende
0 14 1 commento

I dipendenti delle aziende costituiscono il 43% delle vittime di ransomware, a causa del numero in aumento costante di aziende nel mirino di cyber-criminali. Lo studio di Symntec sui ransomware

La richiesta media di riscatto nei casi di ransomware ammonta a 679 dollari, s’intensificano gli attacchi diretti alle aziende. Lo denuncia Symantec in un whitepaper (Pdf) e un blog post per monitorare l’evoluzione di questo fenomeno, anche attraverso l’analisi di come funzioni il ransowmare, le minacce per le aziende, come si diffonde e quali siano le ragioni della sua efficacia. Dallo studio emerge che a marzo sono state rilevate 56 mila minacce, quasi il doppio del solito, con una richiesta media di riscatto che è passata dai 294 dollari di fine 2015 alla cifra record di 679 dollari.

Ad eccezione di un singolo caso, tutte le varianti di ransomware scoperte fino a oggi nel 2016 sono di tipo crypto-ransomware, in  crescita rispetto all’anno scorso (quando minacce di questo tipo erano l’80% del totale dei casi).

Ransomware, aumentano gli attacchi alle aziende
Ransomware, aumentano gli attacchi alle aziende

Con il 31% delle infezioni globali, gli Stati Uniti sono il paese più colpito da ransomware. Italia, Giappone, Olanda, Germania, UK, Canada, Belgio, India e Australia completano la Top10.

I dipendenti delle aziende costituiscono il 43% delle vittime di ransomware, a causa del numero in aumento costante di aziende nel mirino di cyber-criminali che attaccano con strumenti e tecniche solitamente utilizzati nei casi di cyberspionaggio o attacchi APT.

Il settore dei servizi è stato di gran lunga quello più afflitto, con il 38% delle infezioni in ambito aziendale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore