Rapporto mensile sullo stato del phishing nel mondo

CyberwarSicurezza

Ecco il rapporto di marzo su pharming e phishing di Rsa Security

Phishing e pharming: due tipologie di frode online che oggi realtà come banche e istituzioni finanziarie si trovano a dover fronteggiare per permettere ai loro clienti di svolgere attività online in tutta sicurezza. Per conoscere meglio e combattere le frodi online, il centro di controllo anti-phishing della divisione RSA Cyota Consumer Solutions di RSA Security ogni mese realizza il Rapporto sullo stato del phishing nel mondo che analizza il trend degli attacchi di phishing realizzati nel mese in oggetto. La tendenza più interessante è il rilevante aumento di banche non-USA fatte oggetto di phishing a marzo 2006. La maggior parte delle banche al di fuori degli Stati Uniti colpite per la prima volta erano tedesche. Nuove banche in Spagna e Italia sono state inoltre prese di mira lo scorso marzo. Il maggior numero di attacchi di phishing continua comunque ad avere come obiettivo grandi banche in USA e Gran Bretagna. Attualmente,oscurare un sito di phishing in Cina o in Corea richiede meno tempo che farlo in USA. Il numero totale di attacchi di phishing a marzo è apparso nuovamente in crescita verso quota

3500, dopo un lieve calo registrato invece lo scorso febbraio. Globalmente, il numero di attacchi si è mostrato relativamente stabile negli ultimi mesi. La quota del settore più colpito ? quello finanziario ? è cresciuta lievemente, mentre quella dei negozi e servizi online è calata. Sembra dunque che i cybercriminali “specializzati” in phishing non considerino il mondo dell’e-commerce abbastanza interessante, al contrario di quello delle banche, che continua a essere il bersaglio preferito, probabilmente perché il più redditizio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore