Raspberry Pi 3 va a 64-bit e aggiunge WiFi e Bluetooth per l’era IoT

Dispositivi mobiliMobility
Il vendor di Raspberry Pi acquistato dalla svizzera Datwyler

La Fondazione Raspberry ha aggiornato il Raspberry Pi alla versione 3, una nuova release del mini PC low-cost che per la prima volta supporta WiFi, Bluetooth e SoC a 64-bit

Arriva Raspberry Pi 3, che introduce il supporto ai 64-bit e aggiunge WiFi e Bluetooth per l’era IoT.

Raspberry Pi 3 va a 64-bit e aggiunge WiFi e Bluetooth per l'era IoT
Raspberry Pi 3 va a 64-bit e aggiunge WiFi e Bluetooth per l’era IoT

La Fondazione Raspberry ha aggiornato il Raspberry Pi alla versione 3, una nuova release del mini PC low-cost che per la prima volta include WiFi, Bluetooth e SoC ARM Cortex-A53 quad-core a 1.2 GHz, ma soprattutto a 64-bit.

Raspberry Pi 3 Model B è immediatamente disponibile presso i partner di Raspberry Pi come Element 14 e RS Components. È 10 volte più veloce dell’originale Raspberry Pi ed il doppio rispetto a Raspberry Pi 2, pur mantenendo il prezzo di sempre pari a circa 25 sterline. Un prezzo economico che ha dato una spinta al mini-Pc in ambito Education: ma nelle scuole la connessione cablata è rara, dunque il supporto alla rete senza fili è fondamentale.

Il SoC a 64-bit di ARM rappresenta un progresso rispetto al modello a 32 bit e 900 MHz. E visto che la RAM rimane a 1 GB, la velocità di elaborazione potrebbe essere fino al 50% superiore rispetto al predecessore. Inoltre, l’antenna WiFi 802.11n e il supporto al Bluetooth 4 dovrebbero rendere il device pronto per le applicazioni IoT.

Eben Upton, al vertice della Fondazione Raspberry, ha dichiarato che “WiFi e Bluetooth sono caratteristiche che i clienti hanno chiesto da molto tempo“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore