Ray Ozzie e Steve Ballmer di Microsoft a D8: fari puntati su Office online, Tablet, Bing e Windows

AziendeDispositivi mobiliMarketingMobility

Ray Ozzie e Steve Ballmer hanno illustrato la strategia di Microsoft nel mercato Tablet, Office cloud nell’era di Google Apps e nel mercato smartphone contro iPhone e Android

A D8 Ray Ozzie e il Ceo Steve Ballmer di Microsoft hanno parlato a 360 gradi: di quanto Apple e Google siano concorrenti formidabili, di Tablet, Windows, Cina eccetera. Ray Ozzie illustrato la strategia di Office fra le nuvole del cloud computing in un mondo dove tutti (persone, sia enterprise che consumer, e i rispettivi dispositivi) sono sempre connessi. Secondo Ozzie ogni schermo sta diventando una sorta di appliance: l’utente vuole comprarlo, effettuare il log in e usarlo subito, senza perdere tempo. Secondo Ozzie le applicazioni sembrano più “immagazzinate nella cache che installate“.

Il Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, ha spiegato che siamo al centro di una migrazione: nel corso della transizione verso il cloud computing, anche se poi tutti fanno cose sia in locale che fra le “nuvole”.

Ma in questo nuovo mondo, chi sono i veri rivali di Microsoft? Ballmer non ha dubbi: Oracle, Google, VMware e Apple, e poi l’open source, Linux e Firefox.

Ray Ozzie ha poi parlato di Windows Live Sync: una volta i nostri dati si trovavano in file e cartelle, ma adesso si disperdono nelle più disparate possibilità.

Ballmer ha spiegato che bisogna mettere enfasi sulla condivisione selettiva: un utente vuole condividere con X e non con Y, senza creare problemi relativi a identità e privacy. Microsoft, a differenza di altri vendor (vedi Google e Facebook), ha avuto pochi problemi sulla privacy, perché il suo modello di business è basato sulla vendita del software e non sulla monetizzazione dei dati: una bella differenza che porta Microsoft ad essere più “rispettosa” della riservatezza.

Ray Ozzie e Steve Ballmer a D8
Ray Ozzie e Steve Ballmer di Microsoft a D8
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore