Realtà virtuale online a portata di modem

Management

Presentato un software in Quicktime per creare ambientazioni virtuali sul Web

Una piccola software house britannica ha presentato un software su Quick Time che consente di creare effetti di realtà virtuale sul web. Il programma ha suscitato lattenzione della Apple, che ha inviato i suoi tecnici a Bristol per il lancio di un sito che illustri le potenzialità del programma. La software house in questione si chiama Clementine ed è guidata da Matt Kane, un ventunenne già veterano del computer business. Il programma consente di creare contenuti in realtà virtuale sul web sfruttando il software Apple Quick Time. Abbiamo sviluppato un metodo che consente di gestire la grande mole di dati contenuti in programmi come QuickTimeVR in modo più semplice e fluido spiega Kane. Siti con contenuti in realtà virtuale non sono una novità, ma molti di questi, soprattutto con un modem da 56k, sono lenti da scaricare e forniscono immagini poco definite che si muovono a scatti. La tecnologia messa a punto dalla Clementine permette un rapido accesso ad ambienti ad alta definizione, completamente avvolgenti e interattivi. Il sito pilota permette ai visitatori di immergersi nelle bellezze di Bristol, Bath e dintorni, muovendosi negli ambienti e ottenendo informazioni aggiuntive semplicemente cliccando i punti di maggiore interesse. La collaborazione con la Apple è diventata ora una partnership. I tecnici della Clementine stanno lavorando alla release 5 di QuickTime e si parla di una più stretta collaborazione per lo sviluppo delle future versioni del software della casa di Cupertino.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore