Record per Seagate

CloudServer

Seagate raggiunge il record di densità dati con 421 Gbit al pollice quadrato,
corrispondenti a 4mila ore di video digitali

La densità record è stata raggiunta con tecnologia di registrazione magnetica e ancora una volta, riconferma che lo storage basato su hard disk ha ancora molto da proporre. La dimostrazione del record raggiunto è stata svolta utilizzando testine per la registrazione perpendicolare e media realizzati con procedure produttive correnti. Mark Kryder di Seagate ha comunicato i risultati della dimostrazione durante la presentazione tenuta presso l’Idema Diskcon show in occasione del 50° anniversario dell’hard drive. La dimostrazione è la prova della potenzialità degli hard disk, e riconferma il disco fisso come prima scelta per il suo ottimo rapporto prezzo-prestazioni. Con la densità dati raggiunta durante la dimostrazione, Seagate si aspetta di realizzare soluzioni consumer electronic da 1 e 1,8 pollici con capacità che variano dai 40 GB ai 275 GB, dischi notebook da 2,5 pollici con 500 GB, e hard disk per PC desktop ed enterprise da 3,5 pollici con capienza di 2,5 TB. Un disco da 2,5 TB sarebbe in grado di memorizzare fino a 41.650 ore di musica, 800.000 fotografie digitali, 4 mila ore di video digitali o 1.250 videogiochi. Secondo Seagate tali soluzioni potrebbero uscire nel 2009. Nel corso della presentazione, Kryder ha spiegato le tecnologie future che si baseranno su registrazione magnetica, oltrepassando quella perpendicolare e utilizzeranno invece Heat Assisted Magnetic Recording (Hamr) e media basati su tecniche bit patterned. Secondo Seagate con queste modalità di registrazione sarà possibile realizzare dischi con densità dati di oltre 50 terabit al pollice quadrato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore