Red Hat certifica i service provider

FormazioneManagement

Il programma Red Hat Certified Service Provider intende incoraggiare la
crescita di servizi open source attraverso la collaborazione con il canale

L’iniziativa, già disponibile negli Stati Uniti, verrà estesa in tutto il mondo e si pone l’obiettivo di incoraggiare la crescita di servizi open source attraverso la collaborazione tra Red Hat Global Professional Service e i partner di canale orientati ai servizi, con esperienza e risorse open source. ??Si tratta di un’ottima opportunità per consentire ai nostri partner di maturare in termini di servizi open source e di collaborare con noi per soddisfare le richieste di sottoscrizione e di servizi?, ha commentato Mark Enzwieler, vice presidente North American channel sales di Red Hat. Grazie al programma, i partner potranno imparare e implementare le metodologie Red Hat per servizi chiave, tra cui core build, health check e satellite implementation. L’accesso all’iniziativa avviene solo su invito; gli iscritti avranno diritto a una serie di vantaggi, tra cui l’apertura a nuovi clienti, l’accesso a opportunità non open source, training aggiuntivo e servizi professionali scontati, supporto di uno specialista tecnico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore